Questo sito contribuisce all'audience di

“Mia mamma è (anche) una Donna: la campagna di sensibilizzazione di Intervita

In occasione della festa della mamma, Intervita ha scelto di raccontare l’universo familiare e femminile attraverso le parole dei bambini con l’obiettivo di denunciare che c’è ancora molta strada da fare affinchè a tutte le mamme vengano riconosciuti i diritti inalienabili.

di Posted on
Condivisioni

DIRITTI DELLE MAMME, L’INIZIATIVA DI INTERVITA – La festa della mamma si avvicina e per celebrare l’evento, Intervita dà la parola ai bambini e lancia la campagna di sensibilizzazione “Mia Mamma è (anche) una Donna”, per denunciare che sui diritti delle madri c’è ancora molto da fare e che è fondamentale fare in modo che tutte vedano garantiti i loro diritti inalienabili.

LEGGI ANCHE: Sensi di colpa delle mamme, diritto al me time, tempo da dedicare a se stesse.

LA CAMPAGNA “MIA MAMMA E’ (ANCHE) UNA DONNA – In particolare, la campagna nasce nell’ambito del progetto Frequenza200 – Network nazionale contro l’abbandono scolastico. Intervita ha chiesto ai bambini e ai ragazzi dei centri di Milano, Napoli e Palermo di raccontare chi sono le loro madri, quali sono i problemi che vivono nel quotidiano, cosa amano fare e cosa le rende tristi, concludendo con un percorso sull’individuazione dei diritti che dovrebbero essere loro garantiti. Ed è proprio da questa indagine che è nato lo strumento che accompagna la campagna : il Rapporto sullo stato della mamma di oggi.

IL RISULTATI DEL RAPPORTO DI INTERVITA SULLE MADRI IN DIFFICOLTA’ – Il risultato emerso da questo Rapporto è un Paese frammentato, in cui sono tante ancora le madri in difficoltà, spesso il punto più fragile della famiglia, private dei diritti fondamentali.

Per questo Intervita ha scelto di raccontare l’universo familiare e femminile proprio attraverso le parole dei bambini, con l’obiettivo di denunciare che c’è ancora molta strada da fare affinchè a tutte le mamme vengano riconosciuti i diritti inalienabili.

LA PROIEZIONE DEL FILM D’ANIMAZIONE “WOLF CHILDREN” – È per questo che il 6 maggio, a partire dalle ore 17,45, l’Anteo spazio Cinema di Milano accoglierà grandi e piccini con una merenda a cui seguirà a partire dalle 18.30 la presentazione di “Mia Mamma è (anche) una Donna”. Verrà inoltre proiettato “Wolf children”, un film d’animazione giapponese diretto da Mamoru Hosoda che piacerà ai più piccoli ma, senza dubbio, farà emozionare anche i grandi.

Dallo schermo saranno infatti due bimbi speciali, metà uomo e metà lupo, a parlarci della loro mamma, tratteggiando con estrema delicatezza la storia di tutte le mamme, della fatica quotidiana con cui accompagnano i propri piccoli verso il momento in cui percorrono da soli la propria strada, e lì, di lasciarli andare.

Presenterà l’iniziativa la giornalista televisiva, Francesca Senette, che in occasione dell’evento parlerà anche del suo nuovo libro: “Cose che non mi aspettavo (quando stavo aspettando)”, un diario di bordo sincero e ironico sui quei 9 mesi di attesa che cambiano la vita di ogni donna.

MAYA, IL SIMBOLO DELLA CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE DI INTERVITA – Simbolo della campagna di sensibilizzazione e alleato prezioso per aiutare le mamme in difficoltà sarà invece la simpatica Maya, una sagoma femminile contrassegnata dal cuore arancio di Intervita. Scaricabile via web e disponibile in versione biglietto di auguri cartaceo durante la serata, potrà essere personalizzata con un messaggio dedicato alla propria mamma.

Maya è una proposta di regalo originale e unica per tutte le mamme, come metafora dell’amore grande che lega madre e figlio, della gratitudine per chi ha accudito e protetto, dell’orgoglio per la donna che ha saputo essere. Il contributo raccolto grazie a Maya permetterà ad Intervita di realizzare azioni concrete per offrire a tante donne italiane la possibilità di crearsi un futuro migliore.

L’evento è gratuito e aperto al pubblico con prenotazione obbligatoria, fino ad esaurimento posti. Trovate qui il programma e l’invito.

PER APPROFONDIRE: Mamme al volante, fanno 2mila chilometri all’anno

LEGGI ANCHE: