Come sciare in sicurezza - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come sciare in sicurezza

Fate un minimo di preparazione fisica durante l’anno, prima di iniziare. Guardatevi alle spalle quando riprendete a sciare sulla pista. Casco obbligatorio per tutti i minorenni

di Posted on

Prepararsi prima di mettere gli sci e non sforzare il fisico otre i limiti legati anche all’età. Guardare sempre indietro, al momento di partire dopo una sosta sulla pista. Defaticare i muscoli. Sono soltanto alcune delle più importanti regole, ispirate come al solito al buonsenso, per sciare in sicurezza. Gli sciatori in Italia sono diventati 3,8 milioni e nell’ultimo anno prima della pandemia, il 2019, gli incidenti sulle piste sono stati 30 mila, dei quali 1.700 hanno richiesto un ricovero ospedaliero. Tra l’altro, dal 1° gennaio 2022 sono entrate in vigore regole più stringenti per sciatori e gestori degli impianti, a partire dall’uso del casco, obbligatorio per tutti i minorenni.

COME SCIARE IN SICUREZZA

Uno sport molto bello e divertente, quanto pericoloso. È inutile nascondersi dietro al dito: sciare è una cosa davvero allettante, ma bisogna sapere che l’80 per cento degli infortuni durante le attività sportive, arrivano proprio dagli sci. Una brutta caduta, spesso, finisce con una frattura o con un trauma muscolare. Un motivo in più per non sprecare la bellezza e l’utilità di questo sport, che tra l’altro ci concede anche il piacere di stare in compagnia sulle piste, con amici e familiari. Basta davvero poco, per seguire qualche semplice, elementare regola in grado di ridurre davvero al minimo, all’imponderabile, i rischi di incidenti. Ricordandoci sempre che a sciare sulle piste non siamo mai soli, ci sono anche gli altri e quindi ogni volta che partiamo o ripartiamo durante un percorso, ogni volta che andiamo a velocità sostenuta, è bene ricordarci degli altri sciatori e non creare situazioni pericolose per loro e per noi.

Sciare in modo corretto e in sicurezza richiede, innanzitutto, un banale esercizio di buon senso. Quando si è lontani dalle piste, e serve consolidare una buona preparazione fisica per poi andare sulle piste, una preparazione proporzionale al tipo di impegno sportivo che si assume. E quando si è sulle piste, evitando qualsiasi azzardo o spacconate, anche se ci sentiamo molto convinti delle nostre capacità.

LEGGI ANCHE: Sci di fondo, 10 benefici senza il rischio di infortunarsi ma rilassandosi e divertendosi

SCIARE SENZA RISCHI

Gli sport da neve sono accomunati da un fattore: l’imprevedibilità. La qualità della neve, la visibilità della pista, la temperatura, la stanchezza e la spericolatezza sono tutti fattori che incidono sul rischio di infortuni. Con un minimo di buon senso e di attenzione, possiamo sciare senza infortuni.

Ecco cinque regole d’oro per sciare bene:

  • Riconoscere i propri limiti. Se abbiamo iniziato da poco oppure andiamo sulla neve occasionalmente, non dobbiamo azzardare una discesa con gli sci o addirittura con lo snowboard. Rischiamo di far male a noi stessi e ad altre persone che sono in pista.
  • Iniziare con un istruttore. Imparare a sciare da autodidatta è possibile. Tuttavia, è sempre meglio iniziare con una persona qualificata, che ci insegni la tecnica di base, per poi continuare in sicurezza da soli. In questo modo eviteremo delle cadute o delle mosse azzardate, che potrebbero costarci caro.
  • Preparazione fisica. Sciare non è come fare una passeggiata. Richiede un livello di preparazione fisica, che varia in base alle attività che andiamo a svolgere. Le prime uscite di stagione, in genere, sono le più pericolose perché i movimenti degli sport invernali sollecitano dei muscoli producendo acido lattico. Questo ci può dare delle sensazioni di pesantezza e di stanchezza, che aumentano il rischio di crampi e strappi muscolari.
  • Rispettare i tempi di recupero. Se abbiamo iniziato a sciare da poco o non abbiamo un’adeguata preparazione fisica, è preferibile andare sulle piste a giorni alterni. Possiamo sfruttare il giorno di pausa per passeggiare, fare stretching oppure rilassarci in una sauna. In questo modo, favoriremo il recupero muscolare e saremo pronti a ritornare in pista.
  • Defaticare i muscoli. Una volta che abbiamo tolto gli sci, non dobbiamo dimenticare il defaticamento. Camminiamo per almeno mezz’ora e facciamo stretching a casa oppure nel nostro alloggio. Queste attività, spesso, vengono sottovalutate dagli sciatori meno esperti. Tuttavia, diverse ricerche dimostrano che il defaticamento garantisce ottimi risultati nella riduzione dei crampi e riduce il rischio di traumi alle articolazioni ed alle vertebre.
  • Quando vi fermate sulla pista, prima di riprendere la vostra discesa, girate la testa e guardate chi arriva. Non mettetevi in movimento senza questa precauzione.
  • Non esagerate con la velocità: spazi e piste per l’agonismo sono ben specificate.  E rispettate sempre gli altri sciatori, con lo stesso senso civico degli automobilisti quando guidano.

PER APPROFONDIRE: Ciaspolata, come vestirsi e i percorsi più belli in Italia

NUOVE REGOLE PER SCIARE

Nuove regole per sciare, dal 1° gennaio 2022, sono state introdotte per aumentare la sicurezza sulle piste. Le più importanti sono queste:

Casco obbligatorio. Il casco è obbligatorio per tutti i minorenni che frequentano piste da sci. In precedenza, questo obbligo riguardava soltanto i bambini di età inferiore ai 14 anni

Polizza per sciare. Gli sciatori devono essere coperti da una polizza e chi non ha provveduto ad acquistarla in precedenza, dovrà farlo al momento della sottoscrizione dello ski pass. Costo: da 2,5 a 3,99 euro al giorno. Gli unici sciatori esentati dalla polizza sono quelli che praticano il fondo

A ciascuno la sua pista. Sci da discesa, snowboard, agonismo, slittini: le piste per sciare sono differenziate sulla base dell’attività sportiva che si sceglie di fare

Defibrillatori. I gestori degli impianti hanno alcuni nuovi obblighi. Innanzitutto, devono installare dei defibrillatori automatici, veri e propri dispositivi salvavita, in luoghi idonei e visibili. Inoltre hanno l’obbligo di rendere visibili i cartelli con direzioni, limiti e inviti alla prudenza.

FREDDO E NEVE: COSA SAPERE

Share

<