Come riciclare le caffettiere | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come riciclare le caffettiere: tante idee fai da te per decorazioni e lavoretti creativi

Vasi per piante, lampadari, centrotavola e lavoretti creativi. Sono tante le idee fai da te che vedono protagoniste le vecchie caffettiere. Ecco le più belle.

Bancali di legno, cassette della frutta, lattine, bottiglie di plastica e persino caffettiere, il magico mondo del riciclo creativo ci consente di ridare vita a qualunque cosa strizzando l’occhio all’ambiente. Non una semplice moda passeggera ma uno stile di vita orientato alla sostenibilità che fa rinascere anche gli oggetti più impensabili. Come le caffettiere. Chi l’avrebbe mai detto che si potessero riciclare in mille e più modi, ottenendo vasi per piante, lampadari, elementi decorativi per la casa. Eppure si può. Ecco come riutilizzarle in modo creativo.

COME RICICLARE LE CAFFETTIERE

Vasi per piante grasse, piccoli lampadari, lavoretti per bambini, elementi decorativi per la casa, sono tanti gli impieghi creativi delle vecchie caffettiere. Con un po’ di immaginazione e ingegno si possono trasformare in oggetti speciali, ancora più belli perché realizzati con le proprie mani. Che è sempre una gran soddisfazione.

LEGGI ANCHE: Non gettate i calzini spaiati. Pochi tocchi e diventano sacchetti profumati e paraspifferi

COME RICICLARE LA MOKA

La moka è una delle caffettiere in assoluto più riciclate perché si presta a molteplici interpretazioni creative. Di seguito trovate le più belle idee con tanto di tutorial per provare a replicarle a casa.

1. VASI PER PIANTE

Vasi con la moka

Vasi con la moka di Idee Riciclose

Se avete una vecchia caffettiera destinata alla spazzatura non gettatela via ma ripulitela accuratamente in modo da eliminare qualunque residuo, quindi grattatela con della carta vetrata sottile. Procedete dipingendo la caffettiera con colori acrilici, potete anche aggiungere decorazioni e disegni per personalizzarla ulteriormente. Lasciatela asciugare possibilmente all’aperto e aggiungete del terriccio per piante grasse nella cavità superiore. Inserite una pianta grassa a piacere, aggiungete altro terriccio e voilà, il vaso caffettiera è servito!

Moka con cactus

Moka con cactus

2. LAMPADARI

Lampade con la moka

Lampade con la moka – Studio Uno Agenzia Immobiliare

Decisamente più complesso questo progetto di riciclo della moka che permette di trasformarla in un lampadario o in un abat-jour. Qui oltre alla manualità occorre anche un po’ di ingegno perché dovrete collegare nel modo giusto i fili elettrici. Vi occorre una vecchia caffettiera di dimensioni abbastanza grandi, che va svuotata in modo da risultare cava all’interno, così da poter inserire la lampada. La moka va quindi bucata con un trapano a colonna per poter essere sospesa al soffitto. Va verniciata e montata su un vassoio che farà da base.

3. CENTROTAVOLA

Centrotavola con la moka

Centrotavola con la moka -di Gerbillo goloso

La moka può diventare anche un simpatico centrotavola fiorito. Ed è facilissimo realizzarlo. Basta ripulirla, dipingere la parte superiore dopo averla grattata con la solita carta vetrata, e aggiungere all’interno dei fiori freschi. Evitate quelli in plastica perché non sono nemmeno paragonabili. Ovviamente per farli durare di più aggiungete dell’acqua. Posizionate quindi la mezza moka al centro del tavolo. Se ne avete più di una meglio ancora, potrete creare una simpatica composizione.

4. LAVORETTI PER BAMBINI

Casetta con la moka

Casetta con la moka di Eleonora Modica

Insegnare l’arte del riciclo creativo ai bambini è utile e divertente. Perché li stimola a usare l’immaginazione e al tempo stesso ad allenare la manualità. Per non parlare dell’insegnamento prezioso insito nella pratica, orientata alla sostenibilità e al non-spreco.

Lavoretto con la moka

Lavoretto con la moka di bongiorno.gina/instagram

La moka si presta perfettamente allo scopo, basta pulirla e trasformarla in un oggetto giocoso. Per esempio in una casetta con giardino. Per questo progetto occorrono:

  • 1 vecchia moka
  • colla vinavil
  • carta da decoupage o carta velina dei colori preferiti
  • muschio finto
  • legnetti recuperati in giardino
  • sassolini
  • animaletti decorativi e fiorellini
  • pezzo di cartone grezzo
  • forbici e/o taglierina
  • pennello

Iniziate incollando uno strato di pezzetti di carta velina sulla moka, quindi prendete il pennello e intingetelo nella colla passando sopra alla moka un altro stato di vinavil. Diventerà trasparente in qualche minuto e consentirà di attaccare definitivamente la carta al supporto. Lasciate asciugare e passate alla realizzazione del giardino.

Vi servirà un pezzo di cartone che dovrete ritagliare per creare il vostro giardinetto, da rivestire con muschio e ghiaino. Passatela con pennello e colla, quindi aspettate che asciughi bene prima di posizionarci sopra i vari animaletti, fiori e personaggi.

Per creare le tegole della casetta-moka utilizzate i bastoncini di legno incollandoli, alternati al muschio, sul coperchio. Vi servirà anche una porticina di ingresso, potete sia disegnarla a mano sulla carta che riveste la moka che dipingerla su un foglio di carta e incollarla nella posizione giusta. Se volete aggiungere altri dettagli fate pure. La creatività è benvenuta.

TANTE IDEE DI RICICLO CREATIVO:

Share