Questo sito contribuisce all'audience di

Incendi estivi, per evitarli basta poco. Ecco i consigli ed a chi rivolgersi (foto)

Da un lato ci sono i piromani di professione, autentici delinquenti, dall’altro però, ci siamo noi, con i nostri comportamenti e i nostri stili di vita. Talvolta demenziali. Ecco come prevenire gli incendi boschivi e i numeri da contattare in caso di difficoltà.

di Posted on
Condivisioni

COME PREVENIRE GLI INCENDI BOSCHIVI

L’Italia, durante i mesi estivi, sembra il paese dei falò. Incendi e roghi dappertutto, con un doppio danno e un doppio spreco: interi pezzi di vegetazione, innanzitutto alberi, che si perdono, ed enormi rischi innanzitutto per le vite umane.

Da un lato ci sono i piromani di professione, autentici delinquenti, che andrebbero individuati e colpiti (ma lo sapete: in Italia per questo tipo di reati c’è una sorta di impunità diffusa), dall’altro versante, però, ci siamo noi, con i nostri comportamenti e i nostri stili di vita. Talvolta demenziali.

LEGGI ANCHE: Rogo di Londra, il crimine nella torre dei poveri. Dove tutto è marcio, nel nome del dio denaro (foto)

PREVENZIONE INCENDI BOSCHIVI

Come spiegare, per esempio, che soltanto nella zona di Roma, ricca di pinete, siamo arrivati a 50 roghi al giorno nei mesi estivi? Ci sono i piromani, c’è l’industria del racket che agisce a colpi di incendi dolosi, c’è la siccità, e ci sono i soliti sciagurati che, per esempio, accendono qualche falò in campi dove l’erba è alta e non sono stati fatti gli interventi di sfalcio.

Per evitare questa terza e diffusa categoria di incendi estivi, bisogna semplicemente fare qualche attenzione che qui riepiloghiamo, con l’aiuto dei migliori esperi della Protezione civile e dei Vigili del Fuoco. Leggete, e scoprirete che basta davvero poco per eliminare uno spreco assurdo del nostro territorio.

COME EVITARE GLI INCENDI BOSCHIVI

  • Non accendete falò e fuochi nei boschi durante le scampagnate e servitevi delle apposite aree attrezzate.
  • Quando fate escursioni nei boschi non parcheggiate l’automobile a contatto con l’erba secca: il calore della marmitta può innescare un incendio.
  • Non abbandonate rifiuti sul terreno, perché facilmente infiammabili, riponeteli negli appositi contenitori.
  • Nei mesi più caldi non bruciate le stoppie, la paglia e altri residui vegetali in modo incontrollato.

 

PER APPROFONDIRE: Basta poco, il libro che spiega i gesti semplici per migliorare la vita. Di tutti

COSA FARE IN CASO DI INCENDIO BOSCHIVO

Chiamate uno dei seguenti numeri:

  • 115, il numero nazionale di pronto intervento del corpo nazionale dei Vigili del Fuoco
  • 1515, il numero nazionale di pronto intervento del Corpo Forestale dello Stato

Tentate, se potete, di spegnerlo ma solo se siete certi di una via di fuga: una strada o un corso d’acqua.

  • In ogni caso, mettetevi con le spalle al vento, battete una frasca o un ramo verde la piccola zona incendiata fino a soffocare il fuoco.
  • Se malauguratamente rischiate di essere raggiunti dal fuoco, conviene tentare di aggirarlo lungo i fianchi, dove l’intensità delle fiamme è minore, passare nella zona già bruciata, e mettendovi in posizione di sicurezza, sopravento, attendete i soccorsi.
  • È bene non sostare in luoghi sovrastanti l’incendio o in zone verso le quali soffia il vento.
  • Non sostate lungo le strade in prossimità dell’incendio: potreste intralciare le squadre di intervento.
  • Se la strada è chiusa, non accodatevi e tornate indietro.
  • Non attraversate la strada invasa dal fumo e dalle fiamme.
  • Indicate alle squadre antincendio le strade o i sentieri che conoscete e mettete a disposizione le vostre riserve d’acqua.

come-prevenire-gli-incendi-boschivi-con-la-bella-stagione (1)

QUANTO CONTANO GLI ALBERI NELLA NOSTRA VITA: