Come non sprecare acqua per lavare l'automobile | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come lavare l’auto senza sprecare acqua

Fate il lavaggio all’ombra, usate un detergente concentrato. La soluzione del lavaggio a secco. Come si pulisce il motore

Per lavare un’automobile occorrono, mediamente, attorno ai 150 litri di acqua. Uno spreco enorme, considerando il fatto che in Italia esistono milioni di automobilisti anche un tantino fissati con la pulizia della loro macchina. E indifferenti rispetto all’enorme carenza di acqua ed ai problemi che genera anche nel nostro Paese. Eppure lavare l’auto senza sprecare acqua, e persino senza usarla, è davvero molto semplice.

COME NON SPRECARE ACQUA PER LAVARE L’AUTOMOBILE

Lavare la propria automobile da soli è una buona soluzione per non sprecare tempo e denaro. Ma, ovviamente, bisogna trovare un metodo che non faccia sciupare troppa acqua. L’acqua è un bene prezioso, che va preservato, specialmente nel modo di oggi, in cui scarseggia sempre di più

Esistono diversi modi grazie ai quali, lavare la macchina non diviene sempre sinonimo di consumo eccessivo di acqua. Vediamo quali sono.

  • Innanzitutto, è sempre consigliabile lavare l’automobile all’ombra. Il sole, infatti, specialmente in estate, quando è forte, asciuga subito la carrozzeria, prima che il lavaggio sia stato completato. Questo, aumenta lo spreco dell’acqua e di detergenti pulenti. Dunque, lavorare all’ombra assicura una pulizia veloce, efficace e senza sprechi di acqua. Ottime le prime ore del mattino e quelle del tramonto.
  • Per la pulizia, usate sempre detergenti e shampoo concentrati, perché se ne possono usare quantità ridotte e, dunque, non serve poi molta acqua per doverli risciacquare. In più, diminuisce l’inquinamento ambientale.
  • Di solito, per lavare bene un’automobile non dovrebbero bastare più di 8 litri d’acqua in cui diluire i detergenti. Con la tecnica dei due secchi, si prevede un secondo contenitore di circa 10 litri di acqua fredda, per risciacquare la spugna prima di reimmergerla nel sapone. In questo modo, l’acqua di lavaggio non viene sporcata e si evita di riaprire ogni volta il rubinetto.
  • Quando avete preparato il composto che vi serve per lavare l’auto, bagnate quest’ultima con una pompa, se ne avete una; fatelo rapidamente, in modo da spolverarla per bene. Solo dopo questo prelavaggio, iniziate a pulire col detergente. Sprecherete meno acqua.

LEGGI ANCHE: Detersivo fai-da-te per lavare l’auto

LAVAGGIO DELL’AUTO SENZA ACQUA

Oggi sono tanti gli autolavaggi che offrono il lavaggio “secco”, senz’acqua, che può avvenire anche se la macchina la si lava da soli. Di solito, per il lavaggio “a secco” si utilizzano dei detergenti che sono anche meno aggressivi rispetto a quelli impiegati durante il lavaggio normale. Con questo tipo di lavaggio, non si adopera nemmeno una goccia d’acqua e quindi lo spreco è scongiurato. Ma vediamo insieme come avviene il lavaggio “a secco”.

  • La cosa da fare, in primis, è acquistare un detergente di qualità, da associare ad una soluzione acquosa con la quale rimuovere le macchie più ostinate.
  • Serve anche un panno morbido con il quale strofinare delicatamente la carrozzeria.
  • Il prodotto, in spray, va applicato sulla carrozzeria; questo si attaccherà sull’auto, ammorbidendo lo sporco, in modo da rimuoverlo, senza causare graffi.
  • Il passaggio successivo prevede lo sfregamento col panno morbido, affinché avvenga una specie di lucidatura finale.

PER APPROFONDIRE: Perché l’acqua è tanto importante nella nostra vita

COME SI TIENE LA MACCHINA PULITA?

Per risparmiare acqua e lavaggi, c’è un metodo preliminare, facile da applicare: tenere l’auto pulita e non farla sporcare troppo per poi essere costretti al lavaggio.

Vediamo insieme come fare.

  • Per far sì che l’interno non si sporchi troppo, basta non lasciare oggetti sparsi, generando confusione sui sedili. Ogni cosa dovrebbe essere riposta nel suo scomparto e l’auto dovrebbe essere un luogo in cui non vi siano ingombri.
  • Le scarpe andrebbero pulite prima di salire in macchina. Se queste sono troppo infangate, si cerchi di coprire le pedane, magari con dei fogli di carta. Così si evita la formazione di terra e detriti che imbrattano ulteriormente.
  • Il cruscotto andrebbe pulito spesso, dato che tende a riempirsi di polvere, impronte e altro. Si possono usare prodotti anti polvere.
  • Bisognerebbe evitare di impregnare l’abitacolo con la puzza del fumo. I filtri dell’aria vanno puliti regolarmente per mantenere l’ambiente sempre fresco.
  • In macchina, andrebbe tenuto un cestino dei rifiuti dove gettare l’immondizia di vario genere.
  • Sarebbe opportuno deodorare l’abitacolo con dei prodotti appositi, dalla fragranza discreta ma efficace.
  • In macchina, bisogna stare attenti a non sporcare quando si mangia. Le briciole andrebbero aspirate subito, anche con un piccolo aspirabriciole, da tenere sempre a portata di mano per ogni evenienza.
  • Quando si porta la macchina all’autolavaggio, bisognerebbe chiedere una passata di cera finale, dato che quest’ultima scongiura il formarsi delle macchie e mantiene pulita la macchina anche per molti giorni.

PER SAPERNE DI PIÙ: Irrigazione a goccia: come funziona e quanta acqua fa risparmiare (video)

COME LAVARE IL MOTORE DELL’AUTO SENZA FARE DANNI

Avere una buona manutenzione del motore dell’auto non solo aumenta il valore della stessa ma regala anche un aspetto migliore a tutta la vettura. Di solito, se non si è abbastanza esperti, si sconsiglia il “fai da te”, che potrebbe comportare qualche rischio. Infatti, si potrebbe, ad esempio, compromettere la trasmissione. Ecco perché è necessaria la massima cautela. Vediamo insieme come procedere.

  • Innanzitutto, bisogna scegliere un buon pulitore ad alta pressione, che è lo strumento migliore, da usare con cura. Infatti, bisogna evitare che l’acqua entri nei collegamenti a spina, allentando, a causa proprio della pressione, tutto ciò che è ben avvitato.
  • La pulizia va fatta sempre a motore freddo, altrimenti il caldo, venendo a contatto con il getto d’acqua, potrebbe provocare dei danni gravi (si potrebbero deformare le parti metalliche oppure si potrebbero procurare lesioni al vano motore).
  • Prima di iniziare a pulire il motore, sotto il suo vano è meglio collocare un vecchio trappeto o un pezzo di cartone.
  • Poi, quando il motore è freddo, bisogna spruzzare un detergente tipo sgrassatore e aspettare qualche minuto.
  • Il motore va successivamente pulito con spazzole e panni, muovendosi dall’alto in basso.
  • In seguito, va adoperato un detergente per i freni, al fine di togliere le macchie più insistenti.
  • Ciò che bisogna evitare è di far finire l’acqua di lavaggio, altamente inquinante, nelle fogne, per scongiurare un grave danno ambientale.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

COME RISPARMIARE ACQUA:

Share

<