Asili nido: dove funzionano le donne guadagnano da 290 a 450 euro in più al mese

I sorprendenti risultati di uno studio dell’Istituto per la ricerca economica di Monaco di Baviera. Le possibilità di trovare lavoro per le mamme aumentano del 35 per cento

Anche in Germania, dove in base a una legge del 2013 esiste un diritto al posto in un asilo nido a patire dal secondo anno di vita, aumentano i problemi legati alla gestione dei nidi d’infanzia. Il personale si sta riducendo drasticamente e le carenze di organico si moltiplicano, il ricambio è complicato, e molte amministrazioni locali lamentano la mancanza di fondi per mantenere il livello altissimo della rete di asili nido tedesca.

LEGGI ANCHE: Come organizzarsi con i figli e non lasciare tutto sulle spalle delle mamme

ASILI NIDO VANTAGGI PER LE DONNE

Ma le difficoltà del sistema sono servite anche a evidenziare l’importanza del servizio di asili nido. Per i bambini, ovviamente. Per le donne, e in termini molto significativi, e questo non era scontato. Per l’economia in generale, e questa è una novità. I bambini che frequentano gli asili nido con continuità hanno migliori rendimenti scolastici negli anni successivi, e riescono a socializzare meglio rispetto ai loro coetanei. Per le donne che lavorano le differenze sono enormi. Secondo uno studio dell’Istituto per la ricerca economica (Ifo) dell’università di Monaco di Baviera, una rete efficiente di asili nido aumenta del 35 per cento la probabilità che una donna lavori. E il gender gap, la differenza di stipendi tra uomini e donne (in Germania è attorno al 18 per cento a favore dei primi), crolla. Se gli asili restano aperti a tempo pieno, e non per mezza giornata come sta avvenendo spesso in Germania per le carenze di personale, il reddito medio delle madri aumenta di 290 euro al mese e, se sono laureate, di 425 euro al mese. Quanto ai vantaggi per l’economia, anche in questo caso l’Ifo fornisce un dato molto interessante: ogni anno di scuola in più, a partire dagli asili nido, consente una crescita del 10 per cento del reddito complessivo ottenuto nel corso della vita. E agli aumenti dei redditi individuali corrispondono maggiori entrate fiscali per lo stato, utili a finanziarie innanzitutto il sistema di welfare, compresi gli asili nido.

QUANDO LE DONNE SONO DISCRIMINATE SUL LAVORO:

  1. Lavoro domestico delle donne. Perchè non pagarlo? Altrimenti va diviso alla pari con gli uomini
  2. Lavoro domestico, così le donne hanno moltiplicato le ore durante il lockdown
  3. Le donne guadagnano un terzo in meno degli uomini

 

KuBet
KUBet - Trò chơi đánh bài đỉnh cao trên hệ điều hành Android
Torna in alto