Semi di canapa: benefici, usi e controindicazioni

Ricchi di proteine, fibre, omega 3 e 6. Aiutano a proteggere il cuore e prevengono malattie come l'artrosi

benefici semi di canapa

SEMI DI CANAPA

Un alimento davvero completo sul piano nutrizionale? La canapa. In particolare i suoi semi sono sempre più diffusi, sempre più utilizzati: in cucina, sia per particolari ricette siamo come sostituto del frumento o anche per la dieta vegana; per ricavare l’olio ricco di Omega 3 e 6 e la farina per gli intolleranti al glutine; nell’elenco dei consigli alimentari da parte dei medici in quanto la canapa, facilmente digeribile, ci regala diversi benefici naturali. I suoi semi sono ricchi di vitamine, sali minerali, fibre: da qui gli aiuti alla circolazione, alla diminuzione del colesterolo, ed a chi soffre di celiachia.

LEGGI ANCHE: Olio di canapa, le proprietà dei semi della cannabis. Un perfetto antiossidante

PROPRIETA’ NUTRITIVE

La qualità della proteina contenuta nella canapa è molto alta, in quanto composta da 22 aminoacidi fra cui 8 aminoacidi essenziali. È una cosa molto rara per i vegetali, molto più facile invece quando si mangia la carne. Dalla spremitura a freddo se ne ricava un olio, capace – fra l’altro – di abbassare il livello di colesterolo nel sangue, prevenire e ridurre l’arteriosclerosi, curare l’artrosi, le malattie asmatiche e quelle della pelle. A parte le proteine, che valgono il 25 per cento dei semi di canapa, al loro interno ci sono anche vitamine (specie la E) e sali minerali, come il calcio, il magnesio e il potassio. Infine, da non sottovalutare la presenza di acidi grassi che aiutano la funzionalità cardiovascolare e neurologica.

LEGGI ANCHE: Cannabis light in Italia, che cosa dice la legge. Come, quando e dove si vende

BENEFICI 

I semi di canapa vengono considerati una medicina naturale che può aiutare nel caso di diverse patologie. Come per esempio:

OLIO DI CANAPA

L’olio dei semi di canapa non viene estratto con procedimenti chimici, ma in modo assolutamente naturale: a freddo. Cioè semplicemente attraverso la pressione, e per questo è privo di qualsiasi sostanza inquinante e ha un odore gradevole e un sapore che lo avvicina alla nocciola. L’olio di semi di canapa è antinfiammatorio e broncodilatatore. In cucina può sostituire il burro per preparare torte, biscotti e dolci.

FARINA CON I SEMI DI CANAPA

Con i semi che provengono dalla pianta di canapa si può preparare una farina speciale, priva di glutine e dunque adatta ai celiaci: una farina che, con la soia, è consigliata nella dieta vegana. Sempre dalla canapa si ricava un latte, molto simile al latte di mandorle, utilizzando un volume di semi di canapa e 4 volumi di acqua. Basta frullare e poi separare il latte con un canovaccio o con un colino a maglia molto fine. Senza sprecare la poltiglia che intanto si è formata: è ottima da inserire all’interno di altre preparazioni, per esempio la pappa dei bimbi piccoli.

alla-scoperta-dei-semi-di-canapa-preziosa-risorsa-per-lalimentazione (2)

COCKTAIL A BASE DI SEMI DI CANAPA

La canapa si può utilizzare, infine, anche per fare dei cocktail, molto salutari e molto naturali. Ne sa qualcosa Marzio Barcella, che nel suo bar di Bergamo serve appunto questo tipo di cocktail, in grado di mettere insieme le proprietà benefiche dei semi di canapa con quelle delle carote, del lievito di birra e perfino del polline delle api. Una vera bomba di benessere.

CONTROINDICAZIONI SEMI DI CANAPA

I semi di canapa vanno consumati con moderazione perché sono ricchi di grassi, inoltre possono provocare una moderata diarrea qualora vengano consumati in dosi eccessive, soprattutto in chi presenta problemi digestivi. Attenzione anche nel caso in cui assumiate farmaci coagulanti.

Scopri tutti gli altri rimedi naturali:

KuBet
KUBet - Trò chơi đánh bài đỉnh cao trên hệ điều hành Android
Torna in alto