Questo sito contribuisce all'audience di

La lotta agli sprechi alimentari al centro della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti

Dai laboratori di cucina con gli avanzi a quelli di compostaggio, al recupero delle eccedenze alimentari di negozi e cooperative agricole fino alla formazione di catene di ecoristoranti: dal Nord al Sud del Paese, saranno oltre 9mila le iniziative organizzate per sensibilizzare alla lotta agli sprechi.

di Posted on
Condivisioni

SETTIMANA EUROPEA PER LA RIDUZIONE DEI RIDUZIONE RIFIUTI 2014 –

Dal 22 al 30 novembre, torna l’appuntamento con la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (European Week for Waste Reduction) che per la sesta edizione ha scelto come tema principale la lotta allo spreco alimentare.

Un’iniziativa portata avanti con l’obiettivo di sensibilizzare istituzioni e consumatori sulle strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti messe in atto dall’Unione Europea.

LEGGI ANCHE: La storia di Veronica Maz e della sua lotta contro gli sprechi di cibo

SPRECHI ALIMENTARI AL CENTRO DELLA SETTIMANA EUROPEA DELLA RIDUZIONE RIFIUTI –

Dai laboratori di cucina con gli avanzi a quelli di compostaggio, al recupero delle eccedenze alimentari di negozi e cooperative agricole fino alla formazione di catene di ecoristoranti: dal Nord al Sud del Paese, saranno oltre 9mila le iniziative organizzate da autorità pubbliche, enti privati, scuole e cittadini che aspirano a uno stile di vita più ecologico e intelligente.

Un problema serio quello degli sprechi alimentari se teniamo conto che oggi le famiglie britanniche per esempio, gettano nella spazzatura circa il 25  per cento del cibo acquistato. Sprecare il cibo equivale a sprecare le risorse naturali impiegate nella sua produzione, come l’acqua, l’energia e il terreno a cui si aggiunge anche il danno economico. Meno di un quarto degli alimenti attualmente oggetto di spreco in Europa e negli Stati Uniti basterebbe a sfamare gli 805 milioni di persone nel mondo che, secondo le stime, cronicamente soffrono la fame.

Visitate il portale www.ewwr.eu per scoprire come contribuire al passaggio verso l’economia circolare, un’economia in cui i prodotti sono già concepiti per essere riutilizzati, riparati, rigenerati e riciclati, anziché inceneriti in una discarica, mentre i rifiuti diventano una risorsa.

PER APPROFONDIRE: A Berlino il frigo degli avanzi contro gli sprechi di cibo