Questo sito contribuisce all'audience di

I bambini difendono i deboli e lo fanno in modo naturale

I risultati in una ricerca dell’università di Lipsia: il senso di giustizia dei più piccoli non è voglia di vendetta o tornaconto personale, ma protezione per i più deboli. Un atteggiamento spontaneo, di grande efficacia.

Condivisioni

SENSO DI GIUSTIZIA NEI BAMBINI –

I bambini sanno difendere molto bene i più deboli. E hanno un senso della giustizia trasparente, non punitivo, e senza contropartite. La conferma scientifica di questo naturale atteggiamento, che dovrebbe farci riflettere come adulti, arriva da una ricerca dell’équipe di Katrin Riedl del Max Planck Institute di Lipsia, che ha creato alcuni test rivolti a bambini da tre a cinque anni.

LEGGI ANCHE: Come insegnare la gentilezza ai bambini attraverso il gioco e l’esempio

ALTRUISMO NEI BAMBINI –

Due pupazzi e un bambino erano seduti a una tavolino che si poteva far ruotare. Quando il pupazzo cattivo rubava il biscotto o il giocattolo posto sul tavolo davanti al pupazzo vittima, il bambino cercava sempre di ruotare il tavolo per restituire il maltolto, con una reazione paragonabile ai casi di offesa personale. In questo caso il senso di giustizia infantile differisce da quello degli scimpanzé, che invece tendono a reagire solo quando sono loro le vittime.

DIFESA DEI DEBOLI DA PARTE DEI BAMBINI –

Che cosa insegna questa ricerca? Due cose. Primo: i bambini, con il loro naturale e disinteressato senso di giustizia, sono più attenti a risarcire la vittima piuttosto che a punire il colpevole. Secondo: il loro intervento è fondamentale per salvaguardare la cooperazione, tipica dei gruppi umani. Non c’è vendetta, ma tutela dei più deboli.

PER APPROFONDIRE: Come crescere bambini educati e non narcisisiti, il decalogo

LEGGI ANCHE: