Rispettare l'ambiente: 5 modi per farlo online | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Rispettare l’ambiente: 5 modi per farlo online

Svuotare spesso la casella di posta elettronica: contribuisce alle emissioni di anidride carbonica. E per gli acquisti preferiti siti equo-solidali

Ogni gesto, anche piccolo, può essere molto significativo per rispettare l’ambiente. Compresi i tanti piccoli atti che facciamo online.

COME RISPETTARE AMBIENTE ONLINE

Nell’immaginario collettivo si è abituati a pensare che solo perché è online, non è inquinante. Nulla di più sbagliato. Bisogna considerare che tutte le infrastrutture e i mega server che conservano e custodiscono i nostri dati impattano sia sulle emissioni globali di CO2 sia sul riscaldamento globale. Ma quali possono essere alcuni consigli per aiutare l’ambiente in rete e semmai riuscire anche a risparmiare?

ACQUISTARE SU NEGOZI EQUO-SOLIDALI

Il web è saturo di negozi e aziende che vendono qualsiasi prodotto si possa desiderare. Possiamo ottenere tutto e subito, ma se non si sceglie bene, diventiamo noi stessi parte del problema. Agire nel pieno rispetto dell’ambiente è una questione a cui ognuno di noi dovrebbe pensare.

Il commercio equo-solidale è una di queste soluzioni green che consente di favorire il mercato locale, garantendo prezzi giusti per artigiani e commercianti. Preferire lo sviluppo del territorio non solo permette di abbattere i costi della logistica, ma consente anche di tutelare le piccole e medie imprese locali.

PREDILIGERE I SITI CARBON NEUTRAL

Navigare su internet oggi può tingersi di verde. Numerose imprese e privati hanno seguito la chiamata dell’impatto zero e come Google, ma anche di recente TIM in Italia, hanno raggiunto un punto di compensazione di CO2.

Chi ha un sito web può perfino affidarsi a specialisti del settore che riescono a fornire una strategia ad hoc per ridurre l’impatto ambientale della propria attività online. Al contempo, gli utenti possono favorire quelle realtà nel web che sono più attente all’ambiente e calcolano il loro impatto sul pianeta, cercando di compensare con attività esterne come piantare alberi o riqualificare aree inquinate.

SVUOTA LA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA

Ogni nostra azione nel mondo online ha un impatto e anche una semplice mail nella casella di posta elettronica contribuisce ad accumulare spazio e memoria. Si stima infatti che ogni anno ognuno di noi contribuisca all’emissione di circa 140 kg di CO2 solo con l’uso della mail personale. Questo è l’equivalente di un viaggio in auto di circa 300 km per intenderci.

Liberare lo spazio e cancellare mail vecchie e spam non solo aiuta a gestire meglio la casella di posta, ma è un’azione importante che ogni giorno può ridurre il nostro impatto sull’ambientale.

RISPARMIARE CON I CODICI SCONTO

Le iniziative online nel rispetto dell’ambiente sono diverse e tra queste emergono anche opzioni come i codici sconto. Utilizzati negli store che aderiscono alle iniziative, questi permettono di donare a ONG o a privati una percentuale del compenso per poter riqualificare aree del pianeta o per esempio ripulire il mare dalla plastica.

Quest’ultimo è il caso di Bravo For Oceans che attraverso dei codici sconto, BravoSconto, permette di acquistare prodotti online e donare una percentuale per preservare e tutelare gli ecosistemi marini in Italia, Brasile e in Indonesia. In questo modo quindi non solo si risparmia sugli acquisti, ma si offre un piccolo contributo per l’ambiente e per il nostro pianeta.

L’iniziativa che ha dato vita a Bravo For Oceans è finalizzata alla salvaguardia dei patrimoni naturali e tra i tanti traguardi raggiunti spicca l’importante successo ottenuto nell’aver piantato 360 mila alberi.

USARE MOTORI DI RICERCA GREEN

Prima di raggiungere i siti web bisogna aprire un browser che sia esso Google, Safari, Mozilla FireFox o Bing. Ma non tutti sanno che oggi esistono motori di ricerca minori che permettono di navigare in internet rispettando l’ecosistema. In particolare, Ecosia.org è un browser che pianta alberi per ogni utente che effettua ricerche con il suddetto.

Ad oggi, la community di Ecosia ha piantato oltre 160 milioni di alberi in tutto il pianeta: oltre 900 specie in oltre 35 Paesi nel mondo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Share

Nessun commento presente

Che ne pensi?

<