Quali medicinali portare in vacanza - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Estate, quali medicinali portare in vacanza. Senza esagerare e senza sprecare pillole

Quando si parte è importante mettere in valigia i farmaci essenziali per far fronte ai piccoli malanni come febbre, mal di gola o allergie per evitare di dover andare alla ricerca di medicinali in un Paese di cui magari non si conosce la lingua. Ecco qualche consiglio per mettersi in viaggio tranquilli ma senza esagerare

Condivisioni

QUALI MEDICINALI PORTARE IN VACANZA –

Le vacanze sono il momento del relax, del riposo meritato dopo tanto lavoro. Qualche disavventura, però, può farle diventare un vero e proprio incubo. Per evitare che un viaggio, specie quando si va all’estero, possa diventare fonte di ulteriore stress è bene prendere le dovute precauzioni. Una di queste è sicuramente munirsi prima di partire di un piccolo kit di medicinali in grado di sopperire a qualsiasi esigenza, evitando l’impresa di dover cercare farmici in Paesi di cui magari non si conosce la lingua. Ovviamente, però, non bisogna lasciarsi prendere la mano riempiendo la valigia di medicine inutili con un conseguente spreco di soldi e spazio. Ecco quindi una piccola guida per sapere cosa portare e cosa no.  

LEGGI ANCHE: Allergie dei bambini, 10 modi per evitarle senza medicinali

MEDICINE PER LE VACANZE –

Per evitare di caricarsi di medicinali superflui è importante stilare una lista di quelli davvero necessari. Il vostro kit di farmaci dipende molto dal tipo di viaggio che state per intraprendere. In generale, però, che sia mare o montagna sarà bene mettere in valigia: un termometro, un piccolo equipaggiamento per il pronto soccorso con cerotti, garze e disinfettante. Per quanto riguarda i medicinali, è opportuno portarsi dietro: un antipiretico contro la febbre, un analgesico per i dolori come mal di testa o mal di denti, un antistaminico per calmare le reazioni allergiche, un buon protettore gastrico (soprattutto se si va all’estero), un antidiarroico, un antiinfiammatorio e un farmaco per la chinetosi causata dal mal d’auto, il mal di mare o il mal d’aria. Possono essere utili anche un collirio per gli occhi, un prodotto contro le zanzare ed altri insetti e una crema per le scottature oltre a quella solare. Se si va in montagna è consigliato anche munirsi del siero antivipera.

QUALI MEDICINALI PORTARE IN VACANZA –

MEDICINE PER I BAMBINI IN VACANZA –

Per i bambini la lista si allunga leggermente ma non troppo. Considerando la loro vivacità è una buona idea mettere in valigia una pomata contro ematomi e distorsioni e se si va al mare un prodotto a base di ammoniaca per le irritazioni causate dalle meduse (questa è molto utile anche per i genitori). In spiaggia è molto importante proteggere i più piccoli dai raggi solari quindi dotarsi di una crema ad elevata protezione. Per i bambini con pochi mesi di vita può essere molto utile una zanzariera da applicare sulla culla.

FEBBRE IN VACANZA –

In valigia mettete tutta la confezione e non solo il blister per risparmiare spazio perché la confezione rende il farmaco riconoscibile, è ben evidente la scadenza e soprattutto contiene il bugiardino con tutte le informazioni per un corretto utilizzo. Infine, quando potete, evitate di lasciare sotto il sole le valigie contenenti i medicinali. Molti farmaci rischiano di perdere la loro efficacia se esposti a temperature superiori ai 25 gradi.

PER APPROFONDIRE: Tachipirina, quando non serve a nulla ed è solo uno spreco di soldi e di medicinali