Pinscher: aspetto, carattere, adozione

Ne esistono diversi ma il più conosciuto è probabilmente il Pinscher tedesco a pelo raso. Vivace e intelligente, è un ottimo cane da compagnia

pinscher

Ne esistono diversi ma oggi vi parleremo in particolare del Pinscher tedesco a pelo raso, una razza molto antica di origini tedesche, dall’aspetto elegante e armonioso. Vivace, simpatico, affabile, è un cane perfetto per tutta la famiglia.

PINSCHER

Di Pinscher non esiste soltanto uno ma molteplici, tutti classificati dalla Federazione Cinologica Internazionale:

  • Affenpinscher, razza di origine tedesca;
  • Dobermann, il Pinscher più grande;
  • Pinscher tedesco, che è quello standard che trattiamo in questo articolo;
  • Pinscher nano, sempre di origine tedesca e noto anche come Zwergpinscher;
  • Pinscher austriaco;
  • Dansk-Svensk Gårdshund, il Pinscher meno famoso.

STORIA

Il Pinscher tedesco a pelo raso è una razza molto antica di origini tedesche. I suoi antenati sono gli stessi dello Schnauzer, un tempo chiamato Pinscher a pelo duro, diverso dal primo sia per il tipo di pelo che per il colore del mantello. Nel 900′ veniva spesso impiegato come cane da guardia nelle fattorie nonché per allontanare ratti e altri animali.

CARATTERISTICHE

Il Pinscher tedesco è un cane di taglia media dall’aspetto elegante e armonioso. Il pelo è raso e fitto, i muscoli ben sviluppati. Ecco altre caratteristiche fisiche indicate nella scheda Enci:

  • corporatura quadrata;
  • orecchie a forma di V;
  • altezza al garrese compresa tra 45 e 50 cm;
  • peso compreso tra i 14 e i 20 Kg;
  • pelo raso brillante rosso cervo oppure marrone rossiccio fino a marrone rosso scuro, o ancora nero focato con focature rosse o marroni.

LEGGI ANCHE: Pastore tedesco: tutto ciò che c’è da sapere se stai pensando di accoglierlo in famiglia

TEMPERAMENTO

Si tratta di una razza dal temperamento vivace e simpatico, ma il Pinscher tedesco è anche equilibrato e intelligente, nonché dotato di buona resistenza. Si rivela un ottimo cane da compagnia ma anche da guardia, è infatti molto sveglio e pronto a segnalare l’eventuale presenza di estranei.

CURE

Il Pinscher tedesco ha il pelo raso e quest’ultimo non necessita di particolari cure. Per quanto riguarda le malattie, è un cane che gode di buona salute, attenzione soltanto alla displasia dell’anca e a eventuali problemi oculistici ereditari, che vanno tenuti sotto controllo con regolari visite veterinarie.

LEGGI ANCHE: Labrador Retriever: scopriamone origini, carattere, alimentazione e come prendersene cura

ADOZIONE

Se volete adottare un Pinscher vi consigliamo di dare un’occhiata ai Rescue dedicati alla razza che trovate su Facebook come, per esempio, “Pinscher in adozione“. Scorrendo la bacheca trovate esemplari di varie età in cerca di famiglia.

PINSCHER AUSTRIACO

Il Pinscher Austriaco veniva in origine impiegato come cane da fattoria ed era particolarmente diffuso nella seconda metà del 19esimo secolo. Il Kennel Club Austriaco riconobbe la razza nel 1928. Si tratta di un cane sempre di taglia media dal carattere vivace e simpatico, particolarmente adatto grazie al suo temperamento per la vita in famiglia.

L’altezza al garrese è compresa tra i 42 e i 50 cm, il pelo è doppio e fitto, presenta inoltre sottopelo corto. Il colore del mantello può essere frumento dorato, giallo-bruno, rosso-cervo, nero con macchie focate. Spesso presenta macchie bianche.

PINSCHER NANO

Lo Zwergpinscher o Pinscher Nano deriva dal Pinscher medio e venne registrato per la prima volta nel 1900. Viene definito nano perché è più piccolo del Pinscher classico sebbene non presenti segni di nanismo vero e proprio. Si tratta di un cane dal carattere equilibrato ed è molto intelligente.

L’altezza al garrese è compresa tra 25 e 30 cm mentre il peso va dai 4 ai 6 kg.

HARLEKINPINSCHER

Anche chiamato Arlekinpinscher, si tratta di una razza antichissima, ormai scomparsa.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE QUESTE RAZZE DI CANI:

KuBet
KUBet - Trò chơi đánh bài đỉnh cao trên hệ điều hành Android
Torna in alto