Questo sito contribuisce all'audience di

Le migliori app per la scuola: far studiare i bambini divertendosi

Basta penna e blocchetto, ora i bambini studiano sul tablet. Il 2013/2014 è segnato dall'exploit delle educational app: più di 73mila quelle registrate finora.

Condivisioni

LE MIGLIORI APP PER LA SCUOLA – Basta penna e quaderno, ora i bambini studiano sul tablet. Il 2013/2014 è segnato dall’exploit delle educational app: più di 73mila quelle registrate finora. E il 2014-2015ci riserverà grandi sorprese. Veri e propri sussidiari tascabili, con block notes, librerie online e generatori di mappe concettuali. Per avere bambini al passo con i tempi, vi segnaliamo quali sono le migliori per aiutare i bimbi nello studio, trovate sui siti del Sole 24 ore e Wired.

LEGGI ANCHE: L’app per bambini Tina la talpina

Penultimate –  iTunes, gratis
Inserita nella selezione Top 100 di Wired, questa app è pensata per prendere appunti, proprio come su un normale blocco o quaderno. Penultimate combina l’esperienza naturale di penna e carta con la flessibilità e la sincronizzazione di Evernote. L’utilizzo del pennino risulta fondamentale se si devono fare schizzi precisi e se si vuole scrivere velocemente.

Dragon Dictation – iTunes, gratis
Indispensabile per velocizzare ricerche e scrittura di testi, questa app la trovate inserita nelle Top 100 e recensita in questo articolo molto dettagliato.  Consente di dettare facilmente i propri testi ed è cinque volte più veloce della battitura sulla tastiera. Una volta ottenuto il dettato potrete procedere con diverse attività: creare un documento per la ricerca di storia, twittare o aggiornare lo status su Facebook.

LEGGI ANCHE: Come studiare in modo efficace e veloce

MathBoard – iTunes e Google Play, € 4,49 e € 3,79
MathBoard è un’applicazione matematica largamente configurabile e adatta a tutti i bambini in età scolastica. Dall’asilo – con semplici problemi di addizione e sottrazione – alla scuola elementare, quando l’apprendimento di moltiplicazione e divisione può essere impegnativo. MathBoard consente di configurare l’applicazione per ottenere il meglio da ogni singolo bambino/studente, a seconda delle sue capacità.

iMatematica!– iTunes, gratis nella versione lite, pro a € 2,69
iMatematica è una delle migliori applicazione su AppStore dedicate alla matematica. Contiene oltre 120 argomenti, più di 1000 formule, 7 risolutori e calcolatrici e l’esclusiva versione iPad. Acquistando iMatematica si sostiene il progetto Pi Day Italia che, oltre a educare e sensibilizzare i giovani al progresso e scientifico, sostiene progetti Onlus in India. Lo sapevi che il 14 marzo é la giornata universalmente dedicata alla celebrazione del pi greco?

Barefoot World Atlas – iTunes, € 4,49
Barefoot World Atlas è un magico mappamondo interattivo in 3D che invita i bambini a esplorare regioni e paesi del mondo facendoli immergere nelle grandi meraviglie del nostro pianeta. Buoni i contenuti – tante informazioni su continenti, oceani, stili di vita, fauna locale e attrazioni famose – stupenda la grafica.

Studenti.it Latino – iTunes e Google Play, gratis
Se copiare è deprecabile consultare è lecito. Per ogni dubbio di traduzione su una versione di latino,su una regola grammaticale o per ripassare velocemente un autore questa app è fondamentale.

Notability, sviluppata da Ginger Labs, trasforma lo schermo in una pagina cartacea: l’utente può sottolineare i paragrafi letti, come su un qualsiasi volume d’esame. Come? “Scarabocchiando” con la mano i documenti caricati in pagina. Il dito si sostituisce alla penna e compila note a margine, integrando gli articoli selezionati o salvandone di nuovi. Il rischio sbavatura è ridotto all’osso da un poggiapalmi

Idea Sketch, sviluppata da NoSleep Software e scaricabile gratuitamente, costruisce reti di collegamento con la stessa facilità di un sms: basta accedere, selezionare e riempire i riquadri, saldarli con una sequenza logica sullo schermo. Processo simile per I-Mind Map, traduzione su smartphone delle “mappe mentali”, per realizzare in pochi minuti delle mappe concettuali.

PER SAPERNE DI PIU’: App per bambini, con “Zoe va controcorrente” si impara a non sprecare l’acqua

LEGGI ANCHE: