Questo sito contribuisce all'audience di

La storia di Valeria, maratoneta vincente senza milza. Non si è mai rassegnata, e continua a conquistare medaglie (foto)

Valeria Straneo nel 2010, nel pieno della sua carriera agonistica, ha dovuto rinunciare alla milza. È stata colpita da una malattia rarissima. Ma ha continuato a correre, con ottimi risultati. E intanto ha fatto due figli

Condivisioni

ATLETA SENZA MILZA

Nella vita ha avuto una sola, grande passione: correre. E con una forza unica è riuscita a coltivarla, ad alti livelli agonistici, anche quando si è ritrovata, giovanissima, senza milza. La storia di Valeria Straneo, nata ad Alessandria il 5 aprile 1976, è davvero unica, un’incredibile testimonianza di che cosa riescono a fare le donne, senza autocompatirsi, solo con la loro forza di volontà.

LEGGI ANCHE: Antonella è cieca dalla nascita ma non ha rinunciato a fotografare ciò che la circonda

LA STORIA DI VALERIA, CAMPIONESSA SENZA MILZA

Valeria corre fin da piccola. Gare scolastiche, poi i Giochi della Gioventù e le prime competizioni agonistiche in giro per l’Italia. Il mondo le crolla addosso nel 2010, quando è costretta a sottoporsi a una splenectomia, in pratica le asportano la milza. La causa è una rarissima malattia genetica che le sta distruggendo i globuli rossi. La scopre in modo del tutto casuale: una frequente stanchezza e l’influenza appena arriva il freddo, cose che un atleta non può permettersi. Fino a un netto peggioramento, quando Valeria non riusciva più neanche a camminare bene.

Anche senza milza la vita di atleta di Valeria non si ferma. Anzi, riprende tutto come se fosse una donna normale e colleziona medaglie durante competizioni internazionali. Giochi del Mediterraneo, mondiali ed europei. 

Questa donna meravigliosa è riuscita così a riprendersi la sua vita, a non sprecarla nel dolore di un gravissimo incidente di percorso, e nonostante i tanti impegni di atleta, ha saputo anche costruire una bella famiglia. Con il marito, Manlio Esposito, ex atleta che correva nei 400 metri a ostacoli, e con due bambini, Leonardo e Arianna, di 10 e 12 anni. Sono loro i primi tifosi di Valeria, campionessa e maratoneta senza milza.

la maratoneta valeria atleta senza milza

Valeria Straneo, Olimpiadi di Londra

(L’immagine di copertina e quella a corredo del testo sono tratte dal sito personale di Valeria Straneo)

STORIE DI DONNE CHE NON SI ARRENDONO MAI: