Bepo Merlin: chi va in bici merita un premio | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Bepo Merlin: chi va in bici merita un premio

Il direttore della Fiab, la Federazione Italiana Amici della Bicicletta, spiega a Non Sprecare perché è tempo di scegliere le due ruote e di come sia un diritto farlo in sicurezza.

Condivisioni

Chi va in bici aiuta la città: è più in forma e si ammala di meno, è più allegro e non inquina. E dal 16 al 22 settembre 2013 guadagna pure un premio: è la campagna nazionale Chi sceglie la bicicletta merita un premio! organizzata da Fiab, la Federazione Italiana Amici della Bicicletta, nell’ambito della Settimana europea della Mobilità sostenibile. Il direttore della Fiab Bepo Merlin racconta a Non Sprecare come funziona l’iniziativa e perché andare sulle due ruote conviene.

LEGGI ANCHE: Vacanze in bicicletta, piccola guida al cicloturismo

FIAB, I NUMERI NEL TERRITORIO. Nel nostro Paese la Federazione Italiana Amici della Bicicletta (FIAB) si occupa di promuovere la cultura della bicicletta, portare avanti proposte di politiche per sostenere e incentivare la mobilità sostenibile e organizzare viaggi ed escursioni di gruppo sulle due ruote. È presente in 16 Regioni con 142 associazioni e oltre 16.000 soci.

PER SAPERNE DI PIU’: Ecco la bicicletta pieghevole per fare la spesa o andare in ufficio

FIAB, L’INFORTUNIO IN ITINERE. La FIAB ha anche elaborato una proposta di legge che chiede che l’infortunio occorso al lavoratore che si reca in lavoro in bicicletta sia sempre riconosciuto, mentre tutt’oggi lo è solo in alcuni casi.

PER APPROFONDIRE: “Infortunio in itinere”, presentata una proposta di legge per tutelare chi sceglie la bicicletta per andare a lavoro