Questo sito contribuisce all'audience di

Cotone biologico: H&M fra i maggiori utilizzatori al mondo

Secondo l'Organic Cotton Market Report 2013 di Textile Exchange nel 2013 c'è stato un aumento del 29% per il marchio H&M, in cima alla lista dell'utilizzo mondiale

di Posted on
Condivisioni

COTONE BIOLOGICOH&M è di nuovo in cima alla lista dei maggiori utilizzatori al mondo di cotone biologico certificato, secondo l’Organic Cotton Market Report 2013 di Textile Exchange. Con un aumento del 29% nell’ultimo anno, H&M riconferma la sua posizione leader. Nel 2013 il 10,8% del cotone utilizzato da H&M è stato classificato come biologico, una crescita continua rispetto al 7,8% del 2012. H&M è stata al primo posto nella classifica di Textile Exchange gia’ nel 2010 e 2011, al secondo posto nel 2012.

LEGGI ANCHE: Decluttering, come eliminare le cose che non servono e organizzare gli spazi

BETTER COTTON – Tutto il cotone biologico utilizzato da H&M viene certificato da organismi indipendenti. Tutti i capi che contengono almeno il 50% di cotone biologico certificato sono segnalati in maniera chiara e riconoscibile con un’etichetta dedicata. Il Better Cotton è un cotone coltivato in maniera tale da ridurre l’impatto sull’ambiente locale e migliorare le condizioni di vita degli agricoltori e delle loro comunità. H&M è attivamente coinvolta nella Better Cotton Initiative (BCI). Tra il 2011 e il 2013, ha investito direttamente oltre 2 milioni di euro nel Fast Track Program di BCI per dotare gli agricoltori del know-how necessario.

DA NON PERDERE: Share second hand reuse, a Milano il negozio solidale di abiti usati

RICICLO ABITI SMESSI – Finora più di 300.000 agricoltori sono stati formati. Alla fine del 2013, il Better Cotton rappresentava il 5% del cotone totale usato da H&M. All’inizio di quest’anno H&M ha lanciato i primi prodotti realizzati con cotone riciclato, generato dalle fibre tessili dei capi smessi portati in negozio dai consumatori. H&M è stata infatti la prima azienda al mondo a lanciare un progetto di raccolta globale di abiti usati, al fine di chiudere il cerchio per la produzione tessile.