Come sturare un tubo intasato con rimedi naturali | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come sturare un tubo intasato con rimedi naturali

Bicarbonato, aceto e sale. Ma anche l’acqua della cottura delle patate. E shampoo, detersivo e bagnoschiuma. La manutenzione per fermare il calcare

di Posted on

Quando si ottura un tubo, la prima cosa che pensiamo di fare è di affidarci a un idraulico. Con la fatica e i problemi che ne derivano: non si trova facilmente, gli appuntamenti arrivano a lungo termine e non sempre sono rispettati, i costi non sono mai bassi.

COME STURARE UN TUBO INTASATO

Eppure, se l’intasamento non è grave, il tubo si può sturare anche con qualche antico rimedio fai-da-te. A costo zero, e con un minimo di lavoro di manutenzione domestica. Come abbiamo visto a proposito dei lavandini otturati. Le sostanze più adatte per liberare un tubo intasato sono il bicarbonato, il sale, l’aceto. E persino l’acqua di cottura delle patate o la soda da bucato e lo shampoo, il detersivo o le bibite gassate. Ma vediamo per ciascuna di queste sostanze come bisogna procedere.

COME STURARE UN TUBO CON BICARBONATO, ACETO E SALE

Il bicarbonato di sodio può essere miscelato in parti uguali al sale grosso in acqua bollente o con l’aceto. In quest’ultimo caso avviene una reazione chimica che genera effervescenza. Per gli ingorghi ostinati utilizzare in sequenza sale, bicarbonato, aceto e acqua bollente. Ricordatevi di agire sempre con dei guanti da cucina e con qualche straccio e asciugamano per pulire dopo l’intervento.

COME STURARE UN TUBO INTASATO CON ACQUA DI COTTURA DELLE PATATE

Un ottimo ed efficace disgorgante naturale è rappresentato dall’acqua con la quale avete cotto e bollito le patate. Anche in questo caso il procedimento è semplicissimo: versate l’acqua nel tubo ancora bollente e gradualmente. Grazie alla presenza dell’amido, il tubo dovrebbe liberarsi.

COME STURARE UN TUBO INTASATO CON SODA DA BUCATO

La soda da bucato ha una sua potenza naturale per liberare i tubi otturati.

  • Versate almeno 4 cucchiai di carbonato di sodio, utilizzato in genere per pulire la casa, e poi 1 litro di acqua bollente.
  • Se non dovesse funzionare al primo colpo, ripetete l’operazione raddoppiando il dosaggio delle sostanze utilizzate.

COME STURARE UN TUBO CON SHAMPOO, DETERSIVI E BIBITE GASSATE

  • Lasciate agire per una notte shampoo e bagnoschiuma (in parti uguali), seguiti da 1 litro di acqua bollente, oppure mezzo bicchiere di detersivo per piatti a cui aggiungere l’acqua calda a poco a poco. In questo caso conta molto il fattore tempo: ne serve tanto affinché il rimedio possa avere effetto.
  • Infine, le bibite gassate: anche loro possono liberate le condutture. Tra quelle più efficaci c’è sicuramente la Coca Cola, ma il rimedio delle bibite gassate va preso in considerazione soltanto in casi estremi. Potrebbero, infatti, provocare corrosioni alle tubature.

TUBI INTASATI DAL CALCARE

Il principale fattore di ostruzione dei tubi, specie in città, è il calcare, che arriva proprio dall’acqua. Prima di arrivare alla fase dell’emergenza e quindi alla necessità di un intervento di pulizia per liberare il tubo, cercate di fare un minimo di prevenzione. Il segnale che qualcosa non funzioni e che il tubo si stia otturando arriva dal flusso dell’acqua che in questi casi rallenta. Anche vistosamente. Cercate sempre di agire in anticipo, e fate una buona manutenzione dei tubi, con bicarbonato di sodio, aceto e sale.

CASA A SPRECO ZERO, I LAVORETTI DA FARE DA SOLI:

Share

<