Come riconoscere veramente e non perdere una vera amica
Questo sito contribuisce all'audience di

Come riconoscere e non perdere una vera amica

C’è sempre, è leale e stabile, ti sostiene. Non è gelosa né competitiva. I cinque segnali di una falsa amicizia

Donna contro donna. È un classico: le donne predicano tanto a favore della parità, specie quando sono famose e specializzate nel self-marketing, ma poi fanno poco, molto poco, per il primo gradino con il quale possono avvicinarsi agli uomini. Non stare una contro l’altra, creare relazioni solide, fino all’amicizia, e non sprecare i talenti femminili nella guerra una contro l’altra.

COME RICONOSCERE UNA VERA AMICA

Anche l’amicizia, come qualsiasi sentimento autentico, ha svariate declinazioni e sfumature. Verso l’alto può andare fino a un amore indissolubile, a una vita spesa insieme, senza mai perdersi o separarsi davvero; verso il basso può scivolare in quella zona grigia dei compagni di gioco, che non sono amici, ma semmai alleggeriscono la vita con la loro compagnia. Nulla di più.

LEGGI ANCHE: L’amicizia tra donne dura di più rispetto agli uomini. Sanno guardare più lontano, e sono più generose

AMICIZIA SINCERA

Ma una vera amica si riconosce presto e bene, mettendoci al riparo dalla delusione di qualche aspettativa di troppo, attraverso alcuni segnali e requisiti. Ecco i cinque più importanti.

  • C’è sempre. Non ti molla per opportunismo, o in un momento di divergenze. Se ne hai bisogno non devi mai porti il problema di disturbare o di essere inopportuna: l’amica vera arriva prima ancora di essere chiamata.
  • Lealtà e stabilità. Sono due cose che, di solito, vanno di pari passo. La lealtà significa dirsi le cose con chiarezza, non con sotterfugi, essere limpidi, anche nel più totale disaccordo. La stabilità è un cardine dell’amicizia vera, che non può essere un banderuola nell’uragano della vita.
  • Si litiga ma non ci si perde.  Un’amicizia vera è troppo importante, troppo preziosa per immolarla sull’altare di un litigio. Le discussioni passano, ma le amicizie vere restano.

CHI È UNA VERA AMICA

Nell’amicizia autentica, specie tra donne, scatta un sentimento di solidarietà e di empatia che non ha nulla a che vedere con una sorte di unità corporativa. Piuttosto è un modo di relazionarsi con l’altra, con la massima apertura possibile. Ecco perché la vera amica ha alcuni atteggiamenti molto precisi.

  • Ti sostiene. Anche quando non c’è una competizione diretta, per esempio l’attività nello stesso campo, è facile che tra le donne scatti un meccanismo di competizione. Spesso distruttiva a vantaggio esclusivo dell’uomo. Ma in generale un’amica autentica ti sostiene sempre, fa il tifo per te, e non ti guarda come una potenziale avversaria. Se qualcuno ti attacca, scatta la mozione di fiducia: lei è dalla tua parte, senza se e senza ma. Siete alleate.
  • Niente gelosia. L’amicizia, anche quando è molto intensa, non può essere un’esclusiva. E la vera amica non ha alcun problema se tu hai anche altri amici, non è gelosa. E semmai prova a condividere.
  • Non è importante il tempo dedicato reciprocamente tra due amiche, una all’altra. Ciò che conta è il modo con il quale lo si utilizza, magari anche solo per un saluto, un abbraccio, un bacio. O un lungo silenzio durante il quale si ascolta e si tiene ben tappata la bocca del proprio narcisismo.

FALSE AMICHE

Al contrario, la blogger americana Kari Kampakis ha individuato i cinque segnali che identificano “un’amica a metà”, della quale ci si può fidare fino a un certo punto. Un giorno ti ama, un altro ti detesta; ti critica ogni volta che può; è disponibile a suo piacimento; è competitiva, e i tuoi successi le fanno invidia; cambia continuamente la sua migliore amici.

FRASI CELEBRI SULLE AMICHE

  • <Le migliori amiche sono sorelle che ti scegli da solo> Eustache Deschamps

Le vere amiche sono come sorelle. E l’amicizia è una sorellanza. Sono concetti persino banali, ma profondamente veri. L’unica differenza è il libero arbitrio di ciascuna donna che, come gli uomini, i parenti se li trova, e talvolta deve anche ingoiarli. Ma le amiche può sceglierle liberamente, magari senza sbagliare.

  • <L’amicizia è guardare lontano e senza accostarsi> Simone Weil

Una grande donna sintetizza lo sguardo lungo che deve avere un’amicizia, specie tra donne. Allungare l’occhio in profondità, senza perdersi in quel contatto fisico che evoca altre dimensioni e altri rapporti.

  • <L’amicizia è innanzitutto certezza, e questo la differenzia dall’amore> Marguerite Yorcenar

Come dicevamo, la fedeltà, il poter contare sempre e comunque sull’altra, la lealtà e la stabilità: sono tutti fattori di un’amicizia sincera e duratura. L’amore può andare ancora più in profondità e sicuramente fa battere il cuore in un modo che l’amicizia non conosce, ma è molto più aleatorio.

VIVERE MEGLIO CON QUESTE BUSSOLE

  1. Scoprite i piaceri e il benessere che regala la gentilezza. La vostra salute migliora
  2. Elogio e virtù della pazienza nell’era della vita troppo veloce. Come non sprecarla
  3. L’importanza dell’empatia nel mondo dei distratti. Quando ascoltare significa non essere più soli
Share

<