Come organizzarsi con due figli piccoli - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come organizzarsi con due figli piccoli

Riunioni con tutti i membri della famiglia, responsabilità ma anche gratificazioni per il più grande, divisione dei ruoli con il padre e soprattutto difendersi del tempo per voi stessi: i consigli del professional organizer per sopravvivere con due pargoli

COME ORGANIZZARSI CON DUE FIGLI PICCOLI

L’arrivo di un secondo bambino, quando si ha già un figlio ancora piccolo, è sicuramente una benedizione ma necessita di un surplus non indifferente di organizzazione. Doppie pappe, dimezzate le ore di sonno, raddoppiati gli impegni. La sensazione, non del tutto infondata, è che uno più uno non faccia due. Ma un altro numero. Da qui, qualche consiglio per affrontare la nuova situazione.

LEGGI ANCHE: Come gestire al meglio il tempo familiare

ORGANIZZARSI CON 2 BIMBI PICCOLI

  • TO DO LIST. Stilate una lista di tutte le attività che si fanno abitualmente in casa, dalle pulizie domestiche al corso di nuoto, passando per la spesa e gli inviti a cena della nonna, non tralasciando neanche le mansioni più semplici come apparecchiare la tavola. Una volta fatto l’elenco, scriveteci accanto chi fa cosa, così non si scappa.
  • ESTERNALIZZARE. Fatevi aiutare da babysitter e colf e ove possibile anche da nonni, parenti e amici: nel segno della “banca del tempo”, scambiatevi ore di favori.
  • TECNOLOGIA ALLEATA. Iscrivetevi ad un Gas da gestire tramite mailing list, fate la spesa online con pochi click, fate in modo che le bollette siano pagate tramite rid: usate questi smartphone non per schiavizzarvi ma per semplificarvi la vita.
  • TEMPO PER VOI. Almeno una volta alla settimana, ritagliatevi del tempo per andare in piscina, ad un corso di yoga, a cena fuori o alla Spa: tempo per voi e per il marito, per non essere fagocitati dalla prole.
  • DIVIDERSI I COMPITI. Nella prima fase di vita del bambino piccolo è essenziale che il padre sia presente e aiuti la donna a far fronte al surplus di richieste e impegni. L’alleanza è fondamentale sempre, ma in particolar modo in questi delicati momenti.
  • RESPONSABILIZZARE. Il bimbo grande deve essere necessariamente informato della situazione (c’è il fratellino piccolo a cui badare) e reso quanto più autonomo possibile: deveimparare a mettersi a posto i suoi giochi e vestitini, così non appena il piccino sarà in grado di farlo, potrà insegnarlo anche a lui. Per agevolargli i compiti, dovete mettere tutto ad “altezza bimbo”: contenitori trasparenti dove può ritrovare velocemente le sue cose, armadi bassi e così via. L’architettura deve agevolarlo.
  • RIUNIONI DI FAMIGLIA. Abituate i piccoli (e anche il marito) a riunioni periodiche in cui ci si ripete chi fa cosa e ci si aggiorna sui nuovi impegni – il papà ha un nuovo incarico, la mamma il giovedì sera non c’è etc.

LEGGI ANCHE: Come tenere la casa in ordine e pulita, consigli facili da applicare

Share

<