Questo sito contribuisce all'audience di

Cameretta dei bambini, rendetela sicura ed ecologica. Con questi semplici interventi

I colori delle pareti? Assolutamente atossici. Le luci? Naturali, di colore chiaro: la stanza deve avere una buona illuminazione. Quanto ai mobili, evitate arredi che contengano formaldeide o metalli pesanti.

Condivisioni

COME RENDERE ECOLOGICA LA CAMERETTA DEI BAMBINI

Quella dei bambini è la stanza di casa alla quale dedicare maggiore attenzione: è in questo ambiente che i piccoli trascorrono la maggior parte del tempo a giocare e studiare e quella in cui, giorno dopo giorno, crescono. Fate dunque in modo che si muovano in un ambiente ecofriendly, dove tutto sia il più naturale ed ecologico possibile e dove non possano andare incontro a pericoli che mettano a rischio la loro salute.

LEGGI ANCHE: Come tenere in ordine la cameretta dei bambini, pulizie e consigli

COME RENDERE SICURA LA CAMERETTA DEI BAMBINI

Vediamo insieme qualche suggerimento per rendere sicura ed ecologica la cameretta dei bambini:

  • Innanzitutto partiamo dalle pareti che devono essere tinteggiate con colori assolutamente atossici (i bambini “assaggiano” di tutto e non è infrequente che appoggino le labbra sui muri); di vernici ecologiche ce ne sono molte in commercio, sono traspiranti e inodore. Scegliete colori soft (il celeste o il verde chiaro ad esempio) dall’effetto rilassante, perché i bambini piccoli non amano le tonalità troppo accese. Quando saranno cresciuti, potrete pensare a colori più squillanti.

  • Le luci devono essere naturali, di colore chiaro, perché la stanza deve avere il massimo della luminosità (per questo motivo scegliete tende che non schermino troppo il sole). Le luci led sono perfette, alcune sono molto colorate e dalle sagome particolari: in commercio trovate plafoniere a forma di nuvole e simpatici mini Led da comodino a forma di animali. Evitate invece i neon, perché fanno male alla vista e se si rompono sono assai dannosi. I lampadari a soffitto sono ottimi per diffondere una luce omogenea. Per la notte, predisponete una luce di cortesia che mandi il bagliore necessario a rassicurare i più piccoli senza infastidire il riposo. Prevedete un interruttore sicuro accanto al letto, in modo che i bambini possano accendere subito la luce se ne hanno la necessità.

  • Per quanto riguarda i mobili, evitate arredi che contengano formaldeide o metalli pesanti, altamente cancerogeni. Il legno grezzo è il materiale migliore, purché non presenti schegge pericolose. Il letto, scelto tra quelli che si allungano seguendo la crescita del bambino, deve essere robusto e se possiede le sbarre, queste non devono distare troppo le une dalle altre, per evitare che i bambini vi restino incastrati con la testa. Prevedete anche una sponda per i più piccoli, così non cadranno dal letto. Il materasso dovrebbe essere in lattice e traspirante, le lenzuola invece di fibre naturali come cotone, lana, canapa e lino, che non provochino arrossamenti alla pelle. Tavolini, scrivanie e mobiletti devono avere spigoli tondeggianti oppure essere provvisti di paraspigoli in silicone; attenzione alle prese della corrente, che dovrete ricoprire, per evitare che i piccoli ci infilino le dita.

  • Il pavimento deve essere liscio, facile da lavare e mai scivoloso (non passateci la cera). Evitate tappeti e moquette perché vi si annidano la polvere e lo sporco che possono causare fastidiosissime allergie ai vostri bambini. Scegliete piuttosto pratiche stuoie provviste di bordi antiscivolo.

  • Non posizionate computer e televisori nella stanza dei vostri figli, perché questi apparecchi generano molto inquinamento elettromagnetico.
  • Prevedete infissi con doppi vetri in tutta la casa e soprattutto nella stanza dei bambini, così da garantire un maggiore isolamento termico che aiuti a limitare l’accensione dei riscaldamenti in inverno e dei condizionatori in estate.

  • Bloccate la chiusura delle porte, dei cassetti e degli sportelli, per evitare che i bambini si schiaccino le dita.

COME DECORARE CASA CON IL RICICLO CREATIVO:

  1. Decorare casa con il riciclo: tante idee da realizzare con tappi, cassette della frutta e vecchi maglioni
  2. Vecchi vinili, bancali, pneumatici: idee per arredare la casa con gusto, all’insegna del riciclo
  3. Lampada da tavolo fai da te, con il riciclo creativo: idee per decorare la casa con originalità
  4. Arredamento della casa, con il riciclo creativo si risparmia con originalità e stile (foto)
  5. Come arredare la casa o il giardino con il riciclo creativo dei vecchi pneumatici
  6. Portacandele fai da te con bottiglie di vetro, per arredare la casa con il riciclo creativo
  7. Riciclo creativo: come arredare casa con una vecchia scala di legno (Foto)

 

LEGGI ANCHE: