Banchi monoposto fai da te - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Banchi monoposto fai da te, la soluzione di una scuola romana: riciclando e segando in due quelli vecchi (video)

Soluzione semplicissima e tre sprechi evitati. Niente perdite di tempi, costi dimezzati e zero spese di smaltimento dei vecchi banchi

di Posted on

BANCHI FAI DA TE

A volte il modo per evitare sprechi, e anche perdite di tempo e di soldi, è quello di scegliere le soluzioni più semplici. Così all’Istituto comprensivo romano Elisa Scala, guidato dalla dirigente scolastica Claudia Gentili, i professori invece che aspettare gare, forniture, pagamenti e procedure del tutto incerte si sono dati da fare e hanno trovato la soluzione per i banchi monoposto. Invece di acquistare quelli nuovi e poi smaltire i vecchi (altro costo e altro spreco) hanno deciso di riutilizzare e riusare i vecchi banchi per più alunni.

LEGGI ANCHE: Scuola: a settembre nei programmi entra la formazione ambientale

BANCHI MONOPOSTO FAI DA TE

Il procedimento di riciclo di questo mobile decisivo per una buona riapertura delle scuole è stato molto semplice, e potrebbe essere applicato in quasi tutte le scuole italiane. La tavola dei vecchi banchi è stata tagliata in due parti, e per ciascuna sono state aggiunte due nuove gambe, e una traversa metallica all’interno per poterle reggere. Poi qualche rifinitura e i banchi monoposti sono stati ultimati e consegnati alla scuola già il 2 settembre, molto prima della riapertura prevista.

Come spiega il professore Roberto Roccatelli in questo video realizzato per Repubblica da Francesco Giovannetti, il meccanismo per arrivare al riciclo dei vecchi banchi è stato molto semplice e trasparente. Sono state consultate le famiglie degli alunni e, grazie a loro, sono stati scelti alcuni artigiani del territorio in grado di realizzare il lavoro nei tempi previsti. Con un  tetto di spesa: ogni banco riciclato e diviso in due non doveva costare più di 34 euro, visto che il costo minimo di un banco monoposto è di 35 euro.

In questo modo l’Istituto Elisa Scala ha di fatto dimezzato la spesa per i nuovi banchi, ha evitato la spesa per lo smaltimento dei vecchi, e non ha creato alcun disagio a insegnanti, alunni e famiglie in occasione della riapertura dell’anno scolastico.

(Immagine in evidenza e video tratto da Repubblica.it)

SPECIALE CORONAVIRUS:

 

 

Shares