Questo sito contribuisce alla audience di

Estinzione degli animali: i rischi aumentano. Ma ci sono anche terre che si ripopolano (foto)

In pericolo il 14 per cento degli uccelli e il 22 per cento dei mammiferi. Colpa anche dell’inquinamento, del troppo caldo e dello spreco di cibo. Le morie sono circa 70 l’anno, ma dagli anni Novanta sono state scoperte 2500 specie di animali

Estinzione degli animali: i rischi aumentano. Ma ci sono anche terre che si ripopolano (foto)
Come evitare l'estinzione degli animali: ecco le azioni che tutti noi possiamo mettere in pratica
di
Condivisioni

COME EVITARE L’ESTINZIONE DEGLI ANIMALI -

Non bisogna guardare il rischio dell’estinzione degli animali solo con lo sguardo del pessimismo più profondo. Al contrario, come ha notato il popolare geologo Mario Tozzi sul quotidiano La Stampa, il 2016 è stato anche l’anno nel quale solo nel bacino del Mekong, una delle più importanti riserve di biodiversità del Pianeta, sono state scoperte 163 nuove specie di animali. E dagli anni Novanta, complessivamente, sono state censite e individuate ben 2500 nuove specie di animali.

LEGGI ANCHE: Camoscio appenninico, ne erano rimasti solo 30 esemplari, ora sono quasi 2mila

Attualmente il numero delle specie viventi terrestri è attorno ai 15 milioni (con una decisa prevalenza di insetti), e il 2016 è stato un anno con alcune buone notizie sul versante dei rischi dell’estinzione degli animali e con terre che si stanno ripopolando dei loro naturali protagonisti: abbiamo salvato i leopardi delle nevi, i lupi della Norvegia e perfino il panda gigante. Le minacce però restano e crescono, e sono molto serie.

COME proteggere gli animali in via di estinzione -

Le brutte notizie arrivano dai centri di ricerca, sparsi nel mondo, che studiano i mutamenti della popolazione animale in seguito all’inquinamento e all’aumento della temperatura del suolo. In particolare, l’ecologa Stephanie Carlson dell’università della California ha scoperto come le improvvise morie di animali, a partire dai cetacei e dai pesci, sono passate dal 1940 ad oggi da una a circa settanta all’anno.

PER APPROFONDIRE: Giraffe a rischio estinzione: stanno scomparendo e nessuno alza un dito (Foto)

PHOTO ARK, IL PROGETTO DI JOEL SARTORE -

Un aumento del rischio estinzione esponenziale, dunque. D’altra parte negli ultimi secoli si sono estinti il 17 per cento delle specie di uccelli, il 7 per cento di quelle dei mammiferi e il 3 per cento tra gli anfibi. Adesso ne sono in pericolo rispettivamente il 14, il 22 e il 41 per cento. Joel Sartore, firma storica del National Geographic, ha fotografato dieci specie di animali che vengono considerate ad altissimo pericolo: ci sono leopardi, tigri, rinoceronti, gorilla e coccodrilli. Ma come evitare l’estinzione degli animali?

CAUSE DELL’ESTINZIONE DEGLI ANIMALI -

Possiamo ancora fare qualcosa per evitare il disastro? «Certo, siamo ancora in tempo» risponde il paleontologo Anthony Barnosky, collega della Carlson «Le grandi estinzioni del passato sono avvenute per eccesso di emissioni di C02 nell’atmosfera e per bruschi cambiamenti climatici, due fattori di rischio oggi di grande attualità. Quindi conosciamo il pericolo e le ricette: per esempio, ridurre le emissioni di C02 con le energie pulite, diminuire lo spreco di cibo, rendere l’agricoltura più sostenibile e restituire spazio alle specie selvatiche». Interventi possibili, alla nostra portata, anche grazie all’uso sapiente delle tecnologie: non resta che attuarli.

(Le immagini della gallery sono tratte dalla pagina Facebook di Joel Sartore)

PER APPROFONDIRE: Wildlife bridges, i ponti per l’attraversamento degli animali selvatici lungo le autostrade

Ultime Notizie: