Questo sito contribuisce all'audience di

Tiny houses: la casa piccolissima di Scott (Foto e video)

La storia di Scott che si è costruito una casa minuscola, sostenibile ed autosufficiente energeticamente in meno di 8mq, con tutti i comfort.

di Posted on
Condivisioni

TINY HOUSES –

A volte bisogna sapersi accontentare. Per riparmiare, non sprecare, affrontare un’emergenza. E’ questa la funzione delle tiny houses, molto utilizzate nei paesi anglosassoni anche per dare alloggi ai disoccupati e ai senzatetto e non lasciarli  dormire in qualche stazione ferroviaria. Le tiny houses sono case piccolissime e sostenibili, a impatto zero, che stanno dilagando in ogni parte del globo. Oggi vi raccontiamo la storia di Scott Brooks che ci permette di fare una riflessione importante: dopo aver viaggiato con un sacco a pelo in spalla per anni, la sua tiny house di meno di 8mq gli appare come una reggia. E per costruirla ha speso circa 500 euro.

LEGGI ANCHE: Case per senzatetto, i mini alloggi che Gregory Kloehn

 

 

CASE PICCOLISSIME –

Scott è un ragazzo che ha girato il mondo in tenda per 5 anni, prima in Asia e poi in Africa. Tutti i suoi beni erano stipati nel suo zaino e li portava con sé. Per questo la sua casa, costruita con materiali sostenibili e locali, di appena 7,73 mq, per lui è una reggia. “Non provengo dall’ambiente urbano dove sembra che le tiny houses siano una moda del momento per chi vuole vivere in centro città“.

Scott ha deciso di vivere a Shaw Island nell’arcipelago di San Juan nello stato di Washington vicino al Canada. Sull’isola ci sono solo 180 persone, una scuola con 12 studenti e un negozio. Scott si è ritrovato sull’isola insieme ai suoi amici per aiutarli nella costruzione degli alloggi e poi ha deciso di dare vita alla sua tiny house e di avviare insieme a loro una fattoria biologica.

Per conoscerlo potete seguire le sue avventure nel blog Scott’s Next Adventure da cui sono tratte le foto.

PER APPROFONDIRE: Costruire e vivere in una tiny house

LEGGI ANCHE: