Questo sito contribuisce all'audience di

Telemarketing, servizio non supplizio

di Posted on
Condivisioni

Telemarketing e tutela dei consumatori. Due mondi che per molti sono distanti e difficili da conciliare, ma che in realtà si incontrano con successo quando gli operatori fanno della qualità una  garanzia del servizio e instaurano un dialogo costante con le associazioni dei consumatori e le istituzioni che tutelano privacy e trasparenza dei cittadini.

 

Il telefono è ormai diventato uno strumento abituale per la promozione di prodotti e offerte commerciali. Ma la quantità di operatori presenti sul mercato, e una certa modalità invadente ormai diffusa, hanno trasformato una grande possibilità di dialogo tra aziende e consumatori in un fastidiosa seccatura per questi ultimi.

 

Per tutelare i consumatori, le associazioni di categoria hanno promosso la creazione del cosiddetto Registro pubblico delle opposizioni, un nuovo servizio concepito a tutela del cittadino, il cui numero è presente negli elenchi telefonici pubblici, che decide di non voler più ricevere telefonate per scopi commerciali o di ricerche di mercato. L’iniziativa, operativa dal 31 gennaio 2011, si rivolge sia al provato cittadino sia agli operatori che sono obbligati a registrarsi al sistema e a comunicare la lista dei numeri che intendono contattare.

 

Il Registro si pone infatti un duplice obiettivo: tutelare il consumatore e per rendere più competitivo, dinamico e trasparente il mercato tra gli operatori di marketing telefonico.

 

Enel ha aderito all’iniziativa del Registro nella convinzione che la costante ricerca della qualità del servizio al consumatore sia un elemento imprescindibile per agire in modo proficuo sul mercato.

 

La società di Enel per la promozione e vendita delle offerte di luce e gas per il mercato libero, Enel Energia, si avvale della collaborazione di operatori telefonici appositamente formati con tecniche innovative per far si che il dialogo con il consumatore sia sempre chiaro, trasparente ed esauriente.

 

La trasparenza è una prerogativa essenziale del cosiddetto telemarketing e per questo Enel Energia ha predisposto che i suoi operatori, qualora risponda loro la segreteria telefonica, lascino un messaggio automatico unicamente per rendere noto ai clienti il numero ed il soggetto chiamante così che, nel caso lo desiderino, possano richiamare per avere tutte le informazioni sulle offerte di Enel Energia. Tale pratica di cortesia avviene in conformità alla normativa vigente e non costituisce alcun aggiramento delle regole del registro delle Opposizioni.

 

Il Garante della Privacy specifica inoltre che “la singola azienda che abbia invece ricevuto in passato il consenso dell’abbonato a ricevere telefonate promozionali, potrà contattarlo, anche se questi è iscritto nel Registro”. Questo significa che i consumatori che non intendono ricevere più neanche questo tipo di chiamate dovranno semplicemente manifestare la loro “opposizione” al trattamento a chi li contatta per tali finalità.

Fonte: Enel