Questo sito contribuisce all'audience di

A Roma i primi taxi 100 per cento elettrici: il 26 settembre la presentazione del progetto

Il progetto prevede inoltre la presenza di una rete sperimentale di ricarica, che comprende una colonnina di ricarica veloce e una innovativa unità di ricarica rapida mobile che consentirà ai taxi elettrici di essere sempre disponibili.

di Posted on
Condivisioni

TAXI ELETTRICI ROMA – Parte dalla Capitale la sperimentazione dei primi taxi 100 per cento elettrici d’Italia e del primo camper di ricarica mobile: il progetto verrà presentato domani 26 settembre alle ore 11.30 presso la sala convegni 3570 in via del Casale Lumbroso 167.

LEGGI ANCHE: Auto ibride per non sprecare e per la mobilità sostenibile, la storia dei tassisti romani

NELLA CAPITALE I PRIMI TAXI 100% ELETTRICI – Unione Radiotaxi d’Italia e 3570 insieme a Nissan Italia inizieranno la sperimentazione con i taxi della Compagnia 3570 di Roma, in virtù dell’innovativa partnership tra la casa automobilistica, leader mondiale nella mobilità elettrica e il progetto Via col Verde di URI.

LA RETE SPERIMENTALE DI RICARICA TAXI – Nel corso dell’incontro verrà presentata anche una rete sperimentale di ricarica taxi che comprende una colonnina di ricarica veloce, installata presso il parcheggio taxi lunga sosta all’Aeroporto di Fiumicino, e una innovativa unità di ricarica rapida mobile, un Nissan NV400 equipaggiato esclusivamente per il 3570, che permetterà ai taxi 100 per cento elettrici di essere sempre disponibili. Una soluzione inedita in Italia ed in Europa, pronta per essere applicata anche in altre città italiane come Firenze e Milano.

Sarà presentato inoltre anche uno studio che definisce le necessità della rete di ricarica per taxi nella Capitale e una innovativa unità mobile di ricarica rapida.

MOBILITA’ ELETTRICA E SOSTENIBILE A ROMA – URI e 3570 dal 2012, grazie al progetto Via col Verde, vogliono dimostrare la fattibilità concreta della mobilità elettrica nel servizio taxi e la propria attenzione al tema della mobilità sostenibile e della sostenibilità economico-ambientale.

(Fonte immagine di copertina: La Presse)

PER APPROFONDIRE: Taxi low cost, così si può salvare una categoria senza colpire i cittadini

LEGGI ANCHE: