Questo sito contribuisce all'audience di

Smalti vegan, per prendersi cura delle proprie unghie rispettando animali e natura

Prodotti con una formulazione totalmente vegetale e non testati sugli animali, questi smalti sono l’ideale per avere delle unghie sempre di tendenza con un occhio all’ambiente

Condivisioni

SMALTI VEGAN –

Avete mai provato a usare uno smalto vegano? È un’esperienza da fare, che si traduce anche in un risparmio e in un minore spreco di soldi per i vari trattamenti di bellezza. Tra l’altro, nei saloni di bellezza italiani si registra nei primi sei mesi del 2016, rispetto allo stesso periodo del 2015, un aumento di prenotazioni di trattamenti bio del 60 per cento. Mode e tendenze a parte, vediamo quali sono gli smalti vegani e quali caratteristiche presentano.

LEGGI ANCHE: Smalto fai da te: tonalità uniche e modalità low cost. A partire dai pigmenti in polvere

SMALTI VEGANI –

Questa appena conclusa è stata l’estate dei colori delicati anche se non è mancata qualche eccezione. Sono andati molto forte le tinte variegate che spaziano dall’opaco all’effetto vetro, passando per le glitterate e vellutate. Il colore più trendy però è stato il verde menta che ha richiamato inconsciamente alla freschezza di sorbetti e bibite giacciate. Molte donne oltre ad aver assecondato queste tendenze hanno scelto di utilizzare dei prodotti salutari che salvaguardano l’ambiente e non sfruttano gli animali per i test. Gli smalti vegan, infatti, sono al 100% cruelty-free, ossia prodotti per la cui realizzazione non sono stati effettuati test sui nostri piccoli amici, e hanno una composizione totalmente vegetale. Quest’ultima caratteristica, tra l’altro, mette al riparo le consumatrici da rischi legati alla tossicità di alcune sostanze come formaldeide, Dbp e toluene.

SMALTI VEGAN

SMALTO PER UNGHIE VEGAN –

Sul mercato sono reperibili abbastanza facilmente, l’importante è assicurarsi che siano in possesso delle due caratteristiche che dicevamo in precedenza. Secondo il blog It’s Healthylicious Naturally fabulous tra gli smalti vegan migliori ci sono sicuramente quelli prodotti dall’azienda di cosmetici Zoya. Questo brand americano è stato il primo ad utilizzare per i suoi prodotti una formulazione priva di formaldeide, Dbp e toluene. Queste sostanze vengono usate per trattenere più a lungo lo smalto sulle unghie ma nonostante la loro assenza i prodotti Zoya sono molto duraturi. Completamente vegan anche i colori e i trattamenti di Color Lock, particolarmente consigliati per le donne incinta. Un ottimo marchio è anche Orly, a cui si deve l’invenzione dlla french manicure. Quasi tutti i suoi smalti sono considerabili vegani tranne quelli perlati, che contengono polvere di perle, e alcuni rossi che contengono cocciniglia. Infine la svedese Intensae propone smalti dai colori intensi e super pigmentati rigorosamente vegan. A questo punto non vi rimane che sbizzarrirvi.

PER APPROFONDIRE: Cosmetici vegan: cosa sono e dove acquistarli