Questo sito contribuisce all'audience di

Scooter elettrico, il pieno costa quanto un caffè

di Posted on
Condivisioni

Il “caro-motorino” è un problema con cui devono fare i conti, ogni giorno, quasi cinquecentomila di persone nella sola città di Milano. Con gli scooter elettrici, invece, oltre a non inquinare le metropoli si ha il vantaggio di abbattere i costi. Per dirla con un esempio efficace: il pieno costa quanto un caffè nel capoluogo meneghino.

I prezzi di gasolio e benzina sono saliti di oltre il 20% in un anno. E l’inquinamento spinge i sindaci a chiudere i centri delle città con i più alti livelli di smog, come è avvenuto per l’Area C a Milano. Infine le aliquote regionali delle Rc che, un po’ ovunque, hanno fatto lievitare i costi delle polizze assicurative. Un modo per risparmiare e viaggiare anche nelle zone “off limits” senza preoccupazioni è quello di scegliere un mezzo a due ruote completamente elettrico.

il CargoScooter elettrico al 100% prodotto dall’italiana Oxygen, ad esempio, è un veicolo che consuma poco e non inquina. Tornando al capoluogo lombardo: qui quasi mezzo milione di centauri ogni giorno varca gli ingressi che delimitano il centro urbano senza pagare il pedaggio di 5 euro. Il Comune però, a cui spetta il compito di tenere basse le emissioni dello smog, vorrebbe presto “bandire” anche scooter e motorini Euro 1. Puntare quindi su un due ruote a zero emissioni potrebbe rivelarsi una scelta vincente. Il CargoScooter, oltre ad essere economicamente conveniente, è in grado di percorrere sino a 120 chilometri senza emettere in atmosfera un grammo di Co2.