Scatole di Natale: il progetto per i regali alle famiglie bisognose
Questo sito contribuisce all'audience di

Scatole di Natale: dilaga in tutta Italia il progetto per i regali alle famiglie bisognose

Il format è nato a Milano, grazie a una giovane laureata alla Bocconi. Ma poi si è andato allargando a Roma, Venezia, Grosseto. E non è finita…

di Posted on

Ultimo aggiornamento il 16.12.2021 alle 19:31

Avete presente le scatole di Natale con diversi, piccoli regali all’interno? Era una formula molto usata, nell’Italia in bianco e nero, dalle aziende per festeggiare il Natale con un pensiero per le famiglie dei loro dipendenti. E funzionava bene. Adesso si sta diffondendo in un’altra dimensione: cittadini che preparano le scatole con i regali, le consegnano in alcuni luoghi dove vengono raccolte e poi smistate a famiglie bisognose.

SCATOLE DI NATALE

Come funziona il meccanismo della scatola di Natale? Si tratta di un progetto che coinvolge intere comunità cittadine e di quartiere,  e ha una potenzialità esplosiva, come la famosa spesa sospesa che si è fatta strada in tutte le regioni italiane. Chi decide di donare qualcosa, dal cibo agli indumenti, prepara una scatola e all’interno inserisce i suoi regali. Poi la consegna in uno dei punti di raccolta previsti dall’iniziativa, o direttamente al magazzino centrale. Da qui i regali di Natale vengono smistati alle associazioni di volontariato che poi si occupano della distribuzione.

LEGGI ANCHE: Contraffazione alimentare, un formaggio su tre che arriva a tavola è taroccato

SCATOLE DI NATALE A MILANO

Un grande successo del progetto Scatole di Natale si è registrato a Milano, dove ormai il meccanismo di raccolta e consegna, nel centro e nell’hinterland, è molto ben collaudato. Su una pagina Facebook  aggiornata in tempo reale e continuamente,  ci sono tutte le indicazioni sui luoghi dove si possono consegnare le scatole di Natale e  i nomi dei vari referenti di zona, con relativi numeri di telefono. Pensate:  in un solo giorno sono state raccolte quasi duecento scatole di Natale!  D’altra parte il progetto Scatole di Natale a Milano è stato messo a punto da una laureata alla Bocconi, Marion Pizzato, che coordina l’intera rete sul territorio. E da Milano si è andato espandendo in tutta Italia.

SCATOLE DI NATALE

CHE COSA CONTIENE LA SCATOLA DI NATALE PER I BISOGNOSI?

Che cosa contiene la scatola di Natale che viene donata per le famiglie bisognose? Anche in questo caso, viene lasciata la massima libertà ai donatori, e il gruppo di volontari che gestiscono l’iniziativa danno soltanto delle indicazioni di massima. La prima è la più importante e va rispettata: i regali devono essere nuovi e in ottimo stato. Quanto alla composizione, si suggerisce una scatola per le scarpe dove mettere una cosa calda, una cosa golosa, un passatempo, un prodotto di bellezza: tutto accompagnato da un gentile biglietto di auguri.

SCATOLE DI NATALE A VENEZIA E MESTRE

Nel caso del comune di Venezia, invece, il progetto Scatole di Natale prevede confezioni più grandi rispetto a una semplice scatola di scarpe, e all’interno vengono richiesti alcuni oggetti precisi:

  • Un capo di abbigliamento
  • Un gioco o un passatempo
  • Un prodotto di bellezza o per l’igiene
  • Un prodotto dolciario a lunga scadenza
  • Alimenti a lunga conservazione

Anche in questo caso, come a Milano, esiste una pagina Facebook, sono previsti diversi punti di raccolta e di smistamento (in laguna e sulla terraferma), si richiedono prodotti nuovi e un biglietto di auguri con qualche pensiero che accompagna i doni. Come quelli che scriviamo per i pacchi di Natale da mettere sotto l’albero nelle nostre case.

SCATOLE DI NATALE A ROMA

A Roma i punti di raccolta e smistamento delle scatole di Natale sono indicati in questa pagina Facebook. E il pub Shamrock, tra Piazza Venezia e Il Colosseo, si è reso disponibile per diventare un centro di raccolta del progetto. Nella capitale vengono raccomandante due cose: indumenti caldi, tra i regali, e un pacco realizzato con molta cura. A partire da un bel fiocco.

SCATOLE DI NATALE A GROSSETO

A Grosseto sono bastati pochi giorni di dicembre per raggiungere immediatamente l’obiettivo del progetto Scatole di Natale: ne sono state raccolte e consegnate 1.200. Il risultato è stato reso possibile dal coinvolgimento di diverse parrocchie della città, della Caritas e delle più importanti associazioni di volontariato che si occupano di assistere le famiglie bisognose.  Lo smistamento dei pacchi invece è a cura della Bottega della solidarietà di Grosseto.

Le foto sono tratte dalla pagina Facebook Scatole di Natale – Milano.

IDEE PER I REGALI DI NATALE:

Share

<