Santo produce latte di dromedario sull’Etna

Da veterinario ha creato in Sicilia una fattoria africana. Con tanto di visite per i clienti e ristorante a chilometro zero

Santo produce latte di dromedario sull’Etna

Santo Fragalà, con un cognome arabo che significa “gioia di Allah”, è un giovane siciliano che ha deciso di alzare l’asticella della sua vita e di andare oltre il lavoro di veterinario. Per creare sull’Etna una vera fattoria, molto speciale, con animali che in Italia è difficile vedere o incontrare.

LEGGI: Animali a rischio estinzione

SANTO PRODUCE LATTE DI DROMEDARIO SULL’ETNA

Tra le produzioni più interessante e uniche di Santo c’è il latte di dromedario, considerato, anche sulla base di diverse ricerche scientifiche, un vero elisir. Contiene calcio cinque volte in più del latte vaccino, ed è ritenuto un eccellente rimedio naturale per rafforzare le ossa. Allo stesso tempo, il latte di dromedario cura la pelle ed è anche un rimedio contro l’invecchiamento, grazie alla enorme quantità di vitamina E e C che possiede.

Photo Credit | Facebook Gjmàla

AZIENDA AGRICOLA GJMA’LA

L’azienda agricola di Santo si chiama Gjmàla, con tanto di pagina Facebook per aggiornare tutte le sue proposte. Poiché non si può certo reggere una piccola fattoria producendo soltanto latte di dromedario, ai suoi clienti Santo Fragalà propone anche prodotti tipici di un’azienda agricola africana a chilometro zero, ai quali si aggiungono oche e galline. Poi ci sono le visite guidate tra le piante e gli animali della fattoria (compresi zibetti africani e asini della Somalia) e un ristorante locale, dove lo chef è lo stesso Santo. E i piatti più speciali sono a base di latte di dromedario.

STORIE DI AGRICOLTORI CORAGGIOSI:

Photo Credit Copertina | Facebook Gjmàla

KuBet
KUBet - Trò chơi đánh bài đỉnh cao trên hệ điều hành Android
Torna in alto