Questo sito contribuisce all'audience di

Risparmiare sulla carta di credito in vacanza

Condivisioni

Quando si va in vacanza all’estero, può essere utile scegliere la migliore carta di credito per pagare in modo pratico e sicuro. Ecco alcuni utili consigli per gestire al meglio il “denaro di plastica” quando si è in viaggio.

In primo luogo, quando si esce dall’area Euro, bisogna stare attenti al tasso di cambio della valuta: quando si paga in una valuta diversa dalla propria, il tasso cambia in funzione dell’operatore della carta. Attenzione anche alle eventuali commissioni applicate sugli acquisti: ogni transazione può infatti prevedere delle spese di trattamento, la cui percentuale varia in funzione dell’ente emittente e del tipo di carta (carta a salda, prepagata, revolving, ecc.).

Attenzione anche ai prelievi con carte di pagamento e bancomat, perché anche questi prevedono una commissione. In caso di furto o smarrimento della carta di credito, è importante sapere che ogni società di carta di credito mette a disposizione 24 ore 24 un servizio di assistenza per il blocco delle carte.

Meglio procurarsi il numero prima di partire e portarlo sempre con sé. Infine, può essere utile conservare le ricevute di acquisti e prelievi effettuati durante la vacanza, in modo da confrontarle con l’estratto conto una volta rientrati in Italia.