Riciclo creativo t-shirt | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come riciclare le magliette usate

Potete ricavarne un originale costume da bagno. Ma anche una collana, un gilet, o un gioco per il vostro cane

Un bellissimo e originale costume da una maglietta ormai fuori uso, che stiamo rischiando di sprecare. Ma anche una collana, un gilet, o un gioco per  divertirsi con il cane o con il gatto: il riciclo creativo delle t-shirt è semplice e divertente.

RICICLO CREATIVO T-SHIRT

Quante magliette sprechiamo, senza neanche saperlo. Ogni volta, a fine stagione, ci ritroviamo con diverse t-shirt non più utilizzabili: troppo strette, scolorite, con qualche buco. E allora, quasi con un automatismo, facciamo due cose. O le gettiamo nella spazzatura, oppure le infiliamo nei cassetti e arrivederci al prossimo anno. Due errori, due sprechi. Quelle magliette, infatti, sono ricche di materiali ancora molto utili e con un minimo di riciclo possono essere nuovamente usate, sotto la forma di nuovi oggetti. Un cuscino, una coperta, una fascia per i capelli, una presina per la cucina. Ma anche una collana, un mini-tappeto, un foulard.
Il riciclo che vi proponiamo noi, nei dettagli, è firmato da una bravissima blogger, Paola Maugeri, e ci porta a una semplice ma bellissima creazione: un costume da bagno da una maglietta fuori uso.

OCCORRENTE

  • 1 vecchia t-shirt non troppo trasparente;
  • 1 paio di forbici
  • 1 gessetto per sarti
  • 1 paio di slip
  • 1 reggiseno
  • ago e filo

PROCEDIMENTO

  • Per prima cosa bisogna prendere la t-shirt e ritagliarla ai bordi, in modo da ricavare due pezzi separati ed eliminare le maniche.
  • Successivamente dal bordo inferiore si devono ritagliare almeno 4 strisce di stoffa dell’altezza di circa 4cm, che poi andranno usate come lacci per annodare il costume.
  • Per il pezzo sopra, si parte con il disegnare con il gesso la forma del reggiseno, sulla parte anteriore e superiore della maglietta, lasciando un margine di almeno 3cm, poi si può procedere con il taglio.
  • Ricavato il reggiseno, prendendo le giuste misure per la circonferenza, si devono aggiungere i lacci (precedentemente ricavati dalla stoffa già ritagliata), cucendoli ai lati e nelle parti superiori: si possono utilizzare anche altre stoffe o lacci, come quelli di seta utilizzati per incartare i panettoni, per dare personalità al costume.
  • Si deve fare attenzione che siano della misura giusta per essere legati dietro al collo e alla schiena.
  • Prendete ora il vecchio slip e ritagliatelo lateralmente in modo da ricavarne la forma come dalla figura e disegnane il contorno con il gesso, sulla parte posteriore della maglietta, lasciando anche qui un margine di almeno 3cm.
  • Una volta delineato il modello procedete a tagliare.
  • Aggiungete i lacci cucendoli ai lati.
  • Sentitevi liberi di usare la creatività e di utilizzare anche in questo caso, per le stringhe, stoffa di colore o tessuto diverso.
  • Fate attenzione: i laccetti devono essere stretti bene sui fianchi per evitare che il costume risulti troppo lento.
  • Per abbellire il costume, spazio a paillettes e bottoni!

RICICLO CREATIVO MAGLIETTE

Le magliette, una volta che abbiamo deciso di non utilizzarle più, possono diventare anche altri oggetti utili. Grazie al tocco magico del riciclo creativo.

SCIARPA PRIMAVERILE

  • Un monile ornamentale o una sciarpa vezzosa: dividete la maglietta in strisce potrete intrecciarle tra loro e realizzare un braccialetto o una sciarpa primaverile. Se poi avete magliette di diverse colori potrete scegliere le tonalità del vostro prodotto: il successo è assicurato, in particolar modo oggi che la moda critica ed etica sta prendendo sempre più piede

GIOCO PER CANI E GATTI

  • Un gioco per gli amici a quattro zampe. Perché non costruire delle palle di tessuto che saranno un gioco fenomenale per il vostro gattino? Oppure, solo se il vostro cane è di piccola taglia, potrete creare oggetti di varie dimensioni attraverso l’incrocio delle strisce di tessuto nate dalla vostra maglietta: dovrete usare però molto tessuto in modo da rinforzare quanto possibile la vostra creazione, senza che i denti del cagnolino la distruggano in pochi giorni.

CARDIGAN O GILET

Create un cardigan o un gilet: se le maniche della vostra maglietta sono ancora in buone condizioni e il colore è ancora vivo, tagliate la t-shirt semplicemente a metà e segmentate i lembi esterni a vostro piacimento per dargli uno stile che vi piaccia. O in alternativa se ad essere rovinate sono le maniche potete dare vita ad un gilet.

BUSTE DELLA SPESA  

Un modo ideale per rinunciare alle buste di plastica al supermercato è quello di fare la spesa con i nostri piccoli contenitori, magari ricavati da una t-shirt. Il procedimento è molto facile: basta tagliare le maniche e unire le parti inferiori della maglietta con una macchina da cucire. Allargate il collo, in modo da rendere più facile l’ingresso dei prodotti che andrete ad acquistare con la vostra nuova busta per la spesa.

PANNI PER PULIRE  

Altro riciclo semplicissimo e utilissimo delle magliette: trasformarle in panni per pulire. Il cotone è un tessuto che si presta bene per tutte le pulizie domestiche, sia in cucina, in soggiorno e nei bagni. Per ottenere i panni per pulire, basta tagliare le magliette in rettangoli e cucire i bordi per evitare che si sfilaccino troppo facilmente.

QUANTI LITRI D’ACQUA SERVONO PER PRODURRE UNA T-SHIRT

Quando ricicliamo  una vecchia maglietta stiamo dando anche un piccolo contributo alla battaglia contro lo spreco dell’acqua. Il cotone, infatti, è un tessuto che per essere prodotto ha bisogno di quantità importanti di acqua. Ne servono tra gli 11.000 e i 13.000 litri per farne appena un chilo.

IDEE DI RICICLO CREATIVO:

Share

<