Ricetta riso e verza | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Riso e verza, l’antica ricetta napoletana con acqua e scorze di parmigiano

Una ricetta semplice e genuina. Un classico della cucina partenopea. E un modo per non sprecare gli avanzi del parmigiano

Preparazione: 10 minuti

Cottura: 50 minuti

Difficoltà: bassa

RICETTA RISO E VERZA

Una ricetta semplice, genuina, capace di evitare tanti sprechi in cucina. Un classico piatto della cucina napoletana: riso e verza con le scorze di parmigiano altrimenti destinata al secchio della spazzatura. Seguendo la ricetta pubblicata in un libro straordinario, La cucina di Addolorata (edizioni Intra Moenia), a cura di Salvatore Piscicelli.

LEGGI ANCHE: Zuppa di verza con zucchine e cipolla, l’antica ricetta della cultura contadina

INGREDIENTI

  • 2 tazze da tè di riso integrale
  • 1 verza media
  • 1 cipolla media
  • 8 tazze da tè di acqua
  • Scorze di parmigiano
  • Sale
  • Olio
  • Burro
  • Parmigiano grattugiato

PREPARAZIONE

  1. Pulite la verza, lavatela, tritate grossolanamente le foglie.
  2. Affettate la cipolla e fatela rosolare con l’olio in una pentola piuttosto grande. Prima che imbiondisca, aggiungete la verza, salate, incoperchiate e lasciate stufare per qualche minuto.
  3. A questo punto versate nella pentola tutta l’acqua e il riso, mescolate bene, aggiungete le scorze di parmigiano se le avete, portate a bollore, incoperchiate e abbassate il fuoco al minimo. Date circa 40 minuti di cottura senza più mescolare. Alla fine, se l’acqua non è stata del tutto assorbita, fate asciugare brevemente a fuoco alto. Come con un risotto, si può alla fine mantecare con un pezzo di burro e un po’ di parmigiano grattugiato.
  4. Si lascia riposare 5/10 minuti prima di servire con altro parmigiano. Le scorze di parmigiano, prima di essere cotte, vanno grattate a fondo dalla parte dura e poi sciacquate. A fine cottura, se non erano troppo vecchie in partenza, diventeranno morbide abbastanza da poter essere addentate e gustate (se piacciono).
  5. Nella cucina povera si ricicla tutto. Se volete utilizzare, al posto di quello integrale, riso bianco (da risotto, tipo Carnaroli), la procedura cambia leggermente.
  6. Fate stufare la verza per una buona mezz’ora, bagnandola con qualche cucchiaiata d’acqua calda se asciuga troppo.
  7. Quando è quasi cotta, versate la metà dell’acqua (cioè 4 tazze) e il riso, mescolate bene e fate cuocere per circa 12 minuti a coperchio chiuso senza più mescolare. Per il resto, procedete come sopra. In entrambi i casi, al posto dell’acqua, potete usare del brodo, sia vegetale che di carne.

LE NOSTRE RICETTE CON IL RISO E LA VERZA:

Share