Capunsei, un piatto della tradizione culinaria mantovana
Questo sito contribuisce all'audience di

Capunsei: la ricetta degli “gnocchi di pane” tipici della tradizione culinaria mantovana

Una ricetta della tradizione contadina e un piatto simbolo della “cucina degli avanzi” che permette di dare nuova vita al pane avanzato. L’ideale per il pranzo della domenica

Tempo di cottura: pochi minuti

Tempo di preparazione: 30 + 30 minuti

Tempo di riposo: 2 ore

Difficoltà: media

RICETTA CAPUNSEI

I capunsei sono un piatto della tradizione gastronomica mantovana, che si prepara con il pane raffermo. La necessità di non sprecare il cibo fino all’ultima briciola è stato un dovere, un impegno, e spesso una necessità per (quasi) tutti quelli che ci hanno preceduto. La tradizione gastronomica del nostro Paese è ricchissima di questi esempi, piatti nati per caso, o dalla creatività di chi li ha pensati per la prima volta, e diventati oggi delle straordinarie, apprezzate specialità.

INGREDIENTI per 4 persone

  • 250 grammi di pane secco integrale
  • 20 grammi di burro
  • 100 ml. di brodo vegetale
  • 30 grammi di Parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 uovo
  • Noce moscata

PREPARAZIONE

  • Tritate o grattugiate attentamente il pane secco, che deve diventare finissimo.
  • Profumatelo con un po’ di sale e di noce moscata grattugiata.

  • Trasferitelo in una ciotola e unite il burro, che avrete fatto fondere per 30 secondi nel forno a microonde. Fate in modo che il pane assorba bene il burro.
  • Scaldate il brodo vegetale, tenetene da parte tre cucchiai, e versate il resto sul composto, impastate tutto insieme con la forchetta.

  • Aggiungete l’uovo e il formaggio grattugiato, amalgamate anche questi ultimi due ingredienti.
  • Ora impastate con le mani, fino a ottenere un impasto morbido, ma sodo. Se fosse troppo asciutto, unite il brodo vegetale rimasto. Se fosse troppo umido, aggiungete del formaggio grattugiato. Non tutto il pane assorbe il liquido nello stesso modo.
  • Formate una sfera, che farete riposare per un paio d’ore, coperta con la pellicola o, come in questo caso, un coperchio in silicone.
  • Trascorse le due ore, riprendete l’impasto e mettetelo sulla spianatoia.
  • Estraetene l’equivalente di una noce, che farete scorrere tra i palmi delle mani, così da ottenere la tipica forma a fuso.

  • Preparate in questo modo tutti i capunsei.
  • Al momento di andare in tavola, cuoceteli in acqua bollente salata: sono cotti quando vengono a galla, come gli gnocchi.

  • Estraeteli dalla pentola con una schiumarola.

I capunsei sono pronti, e si possono condire come si preferisce.

Ecco qualche suggerimento:

Noi li abbiamo gustati con una salsina ottenuta cuocendo per circa 30 minuti un cipollotto di Tropea, del quale abbiamo usato anche il gambo, e completata con un cucchiaio di pinoli.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

RICETTE TIPICHE REGIONALI:

Share

<