Ricette calabresi | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Ricette regionali: mparrettati con il sugo di pomodoro fresco. Un piatto antico della tradizione calabrese

Si prepara con un bastoncino molto sottile ricavato da una pianta spontanea e raccolto, in genere, nelle zone di mare. Un primo piatto da assaporare anche con la ricotta salata

Tempo di preparazione: un’ora 

Tempo di cottura: 10 minuti

Difficoltà: bassa

Di regione in regione, sono tantissime le ricette antiche legate alla tradizione che hanno reso la cucina italiana famosa nel mondo. Piatti semplici, realizzati con ingredienti poveri come quelli che avevano a disposizione le nostre nonne, sempre molto attente ad evitare qualsiasi spreco in cucina. Ricette tramandate di generazione in generazione come le mparrettati calabresi, un primo piatto tipico della provincia di Catanzaro, una vera e propria eccellenza regionale a base di farina di semola di grano duro e acqua, senza l’aggiunta di uova. Una pasta fatta in casa, lavorata a mano con un utensile da cucina davvero particolare: un bastoncino molto sottile ricavato da una pianta spontanea e raccolto, in genere, nelle zone di mare. Fondamentale per definire le mparrettati, a volte però può risultare difficile da reperire: in questo caso, può essere sostituito con un ferro da calza abbastanza sottile.

RICETTE CALABRESI

Tipica ricetta per il pranzo della domenica, le mparrettati richiedono un pizzico di pazienza per la loro preparazione ma, una volta pronte, vedrete che profumo e che sapore straordinario. Assaporatele con il sugo di pomodoro fresco (siamo nella stagione giusta, approfittiamone) o in alternativa, secondo i vostri gusti, con sugo alla salsiccia piccante o alla ‘nduja, due varianti in piena tradizione calabrese. E non dimenticate di decorare il piatto con qualche fogliolina di basilico.

LEGGI ANCHE: Pasta fresca fatta in casa, la ricetta delle nonne per prepararla senza l’uso della macchina

RICETTA MPARRETTATI CALABRESI

Non vi sembra di sentire già il profumo? Non perdiamo altro tempo e vediamo insieme, passo per passo, come preparare le mparrettati con il sugo di pomodoro fresco:

Ingredienti (per 4 persone)

  • 500 gr di farina di semola di grano duro
  • Acqua (q.b.)

Per il condimento

Preparazione

  • Setacciate la farina e disponetela a fontana su una spianatoia. Ricavate un incavo al centro e, a poco a poco, versate l’acqua. Il quantitativo è quello necessario per ottenere un panetto liscio e compatto e non appiccicoso (non deve risultare morbido).
  • Una volta ottenuto l’impasto, formate un rotolo lungo, suddividetelo a pezzetti e realizzate dei piccoli filoncini di pasta come quello che vedete nell’immagine.

  • Spezzettate il filoncino in tanti piccoli pezzetti.
  • Arrotolate un tocchetto di pasta alla volta attorno al ferretto e fatelo scorrere avanti e indietro sulla spianatoia in modo da assottigliarlo e allungarlo. Estraete il ferretto e procedete allo stesso modo con tutti i pezzetti di pasta rimanenti.

 

  • Di volta in volta, allineate la pasta ottenuta su un canovaccio leggermente infarinato.

  • La pasta non necessita di tempi di riposo ma, secondo le vostre necessità, potete prepararla in anticipo, anche il giorno prima, e poi procedere con la cottura.

  • Fate cuocere la pasta in acqua salata per circa 10 minuti.
  • Condite le mparrettati con il sugo fresco e decorate con qualche foglia di basilico. Secondo il vostro gusto, arricchite il piatto spolverando parmigiano reggiano o ricotta salata. In quest’ultimo caso però, attenzione alle quantità di sale: prevedetene una minore quantità al momento della cottura della pasta.

LE NOSTRE RICETTE TIPICHE REGIONALI:

Shares