Questo sito contribuisce all'audience di

RaB, il caffè letterario di Milano che aiuta i disabili, li fa lavorare, e crea comunità

In zona Navigli, ha aperto un locale gestito da quattro volontari della cooperativa Baracca e da quattro ragazzi con disabilità psichiche dove, oltre a bere un buon caffè o fare merenda, si può trovare anche uno sportello “non convenzionale” di servizi sociali

di Posted on
Condivisioni

RAB CAFFÈ LETTERARIO

Un caffè letterario, un bar, un punto d’incontro, uno sportello “non convenzionale” di servizi sociali e anche un laboratorio per l’inserimento lavorativo di ragazzi con disabilità psichica. È questo e tanto altro il RaB, un locale che ha aperto a Milano in Corso San Gottardo, zona Navigli, e che ha l’obiettivo di ribaltare luoghi comuni e stereotipi. Nato dalla voglia di raggiungere i cittadini li dove è più facile trovarli si propone come un luogo dove dare o ricevere aiuto e allo stesso tempo stare insieme all’insegna dello spirito di comunità.

LEGGI ANCHE: “Leggiamo un libro insieme”, un’iniziativa di successo per i bambini con disabilità

RAB CAFFÈ LETTERARIO2

Le immagini sono tratte dalla pagina Facebook di RaB 

SPORTELLO NON CONVENZIONALE DI SERVIZI SOCIALI

Il RaB è stato avviato dalla cooperativa sociale Baracca, fondata da alcuni volontari dell’associazione “Handicap su la testa!”, che da oltre trent’anni si occupa dell’integrazione sociale di persone con disabilità mentale, e ospita al suo interno uno dei punti “We-mi”, la piattaforma gestita dal Comune di Milano, dove è possibile incontrare alcuni degli operatori dei servizi sociali. L’obiettivo è quello di rendere più semplici e accessibili questi servizi in modo che chi ha bisogno possa ricevere facilmente un orientamento tra i tanti servizi presenti a Milano. All’interno del locale, inoltre, è stata avviato anche un interessante progetto di inserimento lavorativo. Acconto ai quattro ragazzi della cooperativa Baracca, infatti, si danno da fare quattro ragazzi con disabilità psichiche.

INIZIATIVE SOCIALI

Al Rab, insomma, si può trovare un po’ di tutto ma soprattutto un ambiente accogliente dove passare pomeriggi di studio o anche solo per farsi due chiacchiere mentre si beve un caffè. L’obiettivo, in fondo, è quello di diventare un vero e proprio punto d’incontro dove esperienze diverse si fondono in un comune arricchimento. Per chi volesse farci un salto, il locale è aperto il martedì e mercoledì dalle 9.30 alle 19, dal giovedì al sabato dalle 9.30 alle 2 di notte e la domenica pomeriggio.

INIZIATIVE SOCIALI DI SUCCESSO DA CUI LASCIARSI ISPIRARSI: