Piano verde in Irlanda per lo sviluppo sostenibile - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Piano verde in Irlanda, stop alle auto a benzina. Edilizia popolare e aumento della carbon tax

Nasce in Irlanda un nuovo governo, con il ruolo determinante dei Verdi. E loro impongono un’agenda da sviluppo sostenibile. Nel paese dove già si stanno piantando 22 milioni di alberi all’anno

L’Unione europea un giorno sì e l’altro pure annuncia il suo immaginifico Piano Verde. Al momento solo evocato. L’Italia continua a ripetere la sua volontà di imboccare la strada dello sviluppo sostenibile, ma gli obiettivi declinati dall’Agenda Onu 2030 restano, in gran parte, miraggi. Insomma: parole, parole, parole.

PIANO VERDE IRLANDA

E invece basta poco per passare ai fatti. Come è appena avvenuto in Irlanda, un paese interessante come modello in quanto, a differenze delle nazioni del Nord Europa tradizionalmente stabili e solide, ricorda molto, sul piano politico, l’incertezza di Italia, Francia e Spagna.

LEGGI ANCHE: Verdi, i più influenti in Europa. Sono donne, giovani e cosmopolite (foto)

GOVERNO IRLANDA VERDI

In Irlanda si è riusciti, dopo lunghe trattative, a chiudere un accordo per un nuovo governo, una sorta di compromesso storico tra le due maggiori forze politiche, Fine Gael e Fianna Fail, entrambi partiti conservatori, da sempre nemici giurati. Dove sta la novità? Nel fatto che l’intesa che è stata possibile grazie al ruolo decisivo dei Verdi, il Green party irlandese di Eamon Ryan.

E i Verdi hanno fatto pesare il loro ruolo determinante, imponendo scelte politiche che segnano un grande cambiamento, sulla strada della sostenibilità, nella linea del governo di Dublino. I punti chiave riguardano la sostenibilità sociale e ambientale. Il governo punta a un gigantesco piano di edilizia sociale e popolare, per fare fronte all’emergenza abitativa con migliaia di persone che non riescono a pagare l’affitto di una casa. Come sarà finanziato il piano? Con un aumento del deficit pubblico, per investimenti, non per mance e sussidi, fino a 30 miliardi di euro. E con un aumento della carbon tax da 80 a 100 euro per tonnellata.

VERDI IRLANDA

E qui entriamo nella seconda parte del programma targato verde. Il piano prevede una riduzione media delle emissioni di gas serra del 7 per cento all’anno, un aumento massiccio della spesa pubblica per investire nel trasporto pubblico e nelle piste ciclabili. La messa al bando delle auto a benzina oppure a diesel dal 2030, a favore dei veicoli elettrici.

Il Piano verde degli irlandesi si collega a quanto già è stato fatto in questo paese in materia di politiche ambientali. A partire dalla piantumazione di 22 milioni di alberi all’anno, per un totale di 440 milioni di alberi entro il 2040. Insomma, a nostra differenza qui più che le parole contano i fatti.

STORIE DI POLITICA VIRTUOSA  

Shares