Occhiali sostenibili - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Respect us: gli occhiali sostenibili in legno riciclato, nati dalla passione e dal talento di una donna

Angela De Donno, restauratrice leccese, ha dato vita a una linea di occhiali da sole e da vista in materiali ecocompatibili e a impatto zero, unendo l'amore per il design e l'arte all'attenzione per l'ambiente e un pizzico di Sud

Condivisioni

Un’intuizione a volte può nascere da una semplice passeggiata per le strade di una città che di solito già conosciamo, oppure da uno sguardo diverso sull’ovvio. Altre volte segue una traiettoria ben precisa, tracciata da anni di conoscenza, riflessione e studio. Se dovessimo descrivere il processo creativo alla base del progetto degli occhiali sostenibili ognuna di queste affermazioni sarebbe valida.

LEGGI ANCHE: Ibekana design: come il ritaglio di un quotidiano diventa un gioiello unico (foto)

OCCHIALI SOSTENIBILI

Gli occhiali in legno riciclato nascono così, dalla fantasia e dalla dedizione di Angela De Donno, leccese di nascita e milanese di adozione, come un intreccio di storie. Prima di tutto, la sua storia lavorativa e personale, con un bagaglio di tanti anni di lavoro come restauratrice di quadri su tela e tavola, abituata a lavorare ed usare esclusivamente con materiali naturali ed ecocompatibili. Poi, la storia personale di una donna da sempre attenta alle problematiche dello spreco e del rispetto per la natura e l’ambiente, e infine la riflessione profonda su tutti gli oggetti di uso comune e quotidiano che sono fatti in materiale plastico, che consumiamo e di cui non avvertiamo l’impatto ambientale, spesso fortissimo. Per esempio, che ne è dei tanti occhiali, delle tante montature che abbiamo in casa e che non sappiamo come smaltire? Perché non ridurre l’uso di plastica anche per quanto riguarda questo accessorio così indispensabile?

Angela De Donno se lo chiede quando, durante una passeggiata nella Chinatown milanese, vede ammonticchiate nei negozietti una quantità impressionante di montature di occhiali in materiale plastico: parte così, proprio da questa domanda, il viaggio di Angela nel design ecosostenibile, scegliendo una nicchia, quella dell’eyewear, che obiettivamente aveva poche alternative: i consumatori e le consumatrici che volessero scegliere consapevolmente di non acquistare montature in celluloide o altri derivati del petrolio.

Nasce così il brand Respect Us, piccola realtà del design sostenibile che guarda con molta attenzione ai materiali usati, riciclati, non impattanti e assolutamente compostabili: fibra di legno, legno riciclato, addirittura cartapesta.

occhiali sostenibili

OCCHIALI ECOLOGICI

E, in effetti, il materiale è la chiave della ricerca della De Donno, che parte non solo dalla sua esperienza lavorativa ma da una vera e propria passione particolare per i materiali che rispettano l’ambiente. Come ci tiene a sottolineare, questo aspetto è uno dei legami che il brand ha con la Puglia e con il Salento, terra di cartiere e di sapere antico. Per questo, Angela si avvicina molto presto al mondo dei materiali naturali e non-impattanti, ricerca che prosegue nel corso degli anni iniziate nel 2012. Nel corso di questi anni ha deciso di testare diverse tipologie di materiali biodegradabili e sostenibili, arrivando ad ottenere due brevetti per produrre occhiali in fibre biodegradabili.

Gli occhiali Respect Us, infatti, sono realizzati in materiali naturali di scarto, quali fibre di legno e carta o da pannelli di legno riciclato e sono lavorati artigianalmente da maestranze specializzate e senza utilizzo di materiali petrolchimici. Persino la colorazione degli occhiali è fatta con colori ad acqua, niente di ciò che viene utilizzato è un materiale di derivazione chimica. Attualmente Angela De Donno e la sua piccola azienda, che utilizza soltanto maestranze e materiali del posto, quando possibile, produce occhiali con tre tipologie di materiale, tutti accomunati dalla sostenibilità: bambù, fibra di legno e legno riciclato proveniente da falegnamerie e carpenterie.

PER APPROFONDIRE: Frutta e verdura si indossano, nella collezione di abiti di un’eco-stilista. Che recupera l’invenduto nei mercati rionali

OCCHIALI IN MATERIALI NATURALI

La storia di Respect Us è anche una storia di ritorni: dal 2018, infatti, l’azienda è ritornata a casa, a Lecce, dove ha creato un piccolo indotto fatto di tecnici, artigiani ed economia circolare. Angela segue ogni momento della lavorazione, addirittura ci racconta di avere un laboratorio che è simile a una falegnameria, a km 0, o quasi. Per quanto possibile, cerca di portare valore aggiunto al territorio, a dare indietro creatività, lavoro ed energie al posto in cui è nata.

La sfida più grande, come ci racconta la stessa Angela, è stata quella di ottenere lo stesso risultato in termini di resistenza, comfort ed estetica ma a impatto zero. Ci è riuscita, e adesso studia un nuovo modello di occhiali, in cartapesta, di cui ha solo dei prototipi e che conta di commercializzare a breve.

(Immagine in evidenza tratta dal profilo Instagram di Respect Us)

MODA ETICA E SOSTENIBILE: