Nuna, la app per mangiare sano - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Nuna: l’app che ci aiuta a mangiare in modo sano. Utilizzando un semaforo

Modellata sui principi della dieta mediterranea, ci aiuta a stare lontani dagli alimenti poco salutari, segnalati con un bollino rosso, e ad acquistare cibi sani, da semaforo verde. Pianificando la spesa in anticipo e addirittura cercando i punti vendita più vicini a noi

Tre ore e quindici minuti. Circa 195 minuti al giorno che, in media, trascorriamo con lo smartphone in mano, vagando tra le innumerevoli app che installiamo. Il 20% tra noi addirittura supera le 4 ore, con un peggioramento generale della postura e dell’attenzione, quando non addirittura dell’umore, tanto è che negli Stati Uniti iniziano già a parlare di “depressione da smartphone”, quella che deriva dal vedere le vite patinate degli altri attraverso i social. Eppure, è possibilissimo utilizzare lo smartphone in modo da farlo diventare uno dei nostri migliori alleati per quanto riguarda la nostra salute e la forma fisica. 

LEGGI ANCHE: BitGood: l’app antispreco per i piccoli commercianti, che recupera il cibo invenduto

APP PER MANGIARE SANO

La chiave del nostro benessere può essere a portata di tasca, basta sapere cosa cercare quando spulciamo negli store di app: dalle applicazioni per la tutela della salute mentale a quelle che ci consentono di dormire bene e di verificare il nostro sonno, dalle app per fare yoga o ginnastica a quelle che fungono da diario alimentare, e ci aiutano a mangiare bene e a ripartire correttamente le calorie.  Proprio come NUNA.

NUNA, acronimo per nutritional navigator, è un’app disponibile sia per sistemi Android che App, si può scaricare gratuitamente e promette di  aiutare ognuno di noi ad avere una alimentazione più sana e genuina sin dal primo step, la spesa. Proprio come un personal shopper digitale, ci  consentirà di acquistare solo cibi che fanno bene alla nostra salute.

Il funzionamento è molto semplice, e NUNA è pensata proprio per essere alla portata di tutti e tutte, in quanto è semplice ed intuitiva. Obiettivo? Mangiare sano e diffondere anche attraverso lo smartphone i principi della dieta mediterranea, utilizzando un vero e proprio semaforo e semplicemente inserendo ciò che abbiamo acquistato durante la spesa.
Dobbiamo soltanto cercare i cibi e le materie prime che abbiamo comprato, al resto pensa la app: la piramide NUNA analizza la spesa, ci mostra quali alimenti e nutrienti abbiamo acquistato e ci dice se la spesa è completa e bilanciata. I mattoni della piramide saranno verdi o gialli se abbiamo comprato alimenti salutari, altrimenti rossi. Il Punteggio Piramide, infine, ci  dice quanto è sana la nostra spesa, calcolandone l’aderenza alla dieta mediterranea. Più il punteggio è alto, più il beneficio per la salute è maggiore.

PER APPROFONDIRE: Dieta mediterranea per i giovani

COME FUNZIONA APP NUNA PER MANGIARE SANO

Come detto, la app si ispira ai principi fondanti della dieta mediterranea e si può utilizare in tre diversi momenti:

  1. Prima della spesa:l’app ci permetterà di pianificare la spesa con la Lista della Spesa Guidata. Basta inserire nella lista gli alimenti da acquistare seguendo i consigli della piramide e del semaforo. Possiamo condividerla con chi vogliamo per sapere sempre cosa comprare anche per amici e familiari. Il semaforo è un semplice sistema che cataloga gli alimenti in base ai loro benefici: verde se è un alimento sano, giallo da mangiare solo qualche volta e rosso da evitare. La piramide alimentare, invece è un sistema che serve per capire se la spesa è nutrizionalmente completa e variegata.
  2. Durante la spesa: Una volta entrati al supermercato possiamo confrontare i cibi che vogliamo acquistare con quelli consigliati e vedere se stiamo seguendo i consigli del semaforo e della piramide. Ma non solo: se abbiamo esigenze nutritive particolari, NUNA offre la possibilità di filtrare la ricerca dei prodotti alimentari in base alle etichette nutrizionali (senza glutine, senza zuccheri aggiunti, senza lattosio ecc) e di certificazione di qualità (DOP, Biologico, Made in Italy ecc).
  3. Dopo la spesa: Una volta tornati a casa, prima di riporre gli alimenti in dispensa, si possono inserire nella piramide per vedere se c’è qualcosa che manca rispetto ai principi della dieta mediterranea. In modo facile e e veloce, con una semplice scansione del codice a barre.

Il sistema di geolocalizzazione, infine, ci permette di controllare quali sono i negozi più vicini a noi tra quelli cge vendono cibo sano e salutare.

Una buona ragione, questa volta, per tirare fuori lo smartphone durante la spesa.

(Immagine in evidenza tratta dal sito Nutritional Navigator //Photocredits: Nutritional Navigator)

APP UTILI DA AVERE:

 

Shares