Mercato a chilometri zero - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Mercato contadino Castelli romani, dove vincono risparmio e sostenibilità (foto e video)

Aperto nel 2010, è un mercato a chilometri zero che si svolge in sette comuni della Provincia e in due quartieri di Roma. Coinvolge un centinaio di piccole aziende agricole a conduzione familiare che vendono prodotti locali di qualità

MERCATO A CHILOMETRI ZERO –

Prodotti biologici e tipici, tutti rigorosamente a chilometro zero. I mercati di prossimità si stanno diffondendo a macchia d’olio in tutta Italia promuovendo un modello di commercio finalmente solidale, sostenibile e di qualità. Oggi vi vogliamo raccontare la bella realtà del Mercato contadino dei Castelli romani, in provincia di Roma. Nato nel 2010 su iniziativa dell’Associazione Km 0 – Consorzio Agroalimentare di Filiera Corta e dei Mercati Agricoli, in collaborazione con la Provincia di Roma, nell’ambito del Circuito “Coltivendo”, ha coinvolto un centinaio di piccole aziende agricole a conduzione familiare che offrono ai consumatori della zona una validissima alternativa ai prodotti dell’agroindustria e della grande distribuzione organizzata. Oggi il mercato contadino si svolge in sette comuni della Provincia e in due quartieri di Roma.

LEGGI ANCHE: Spesa a chilometro zero: ecco dove conviene

Le immagini sono tratte dalla pagina Facebook del Mercato Contadino dei Castelli Romani

MERCATI A KM ZERO –

Consumare prodotti che vengono dal territorio circostante oltre a garantire un buon risparmio e standard di qualità più alti consente anche di sostenere la piccola imprenditoria agricola locale e soprattutto preservare l’ambiente. I prezzi sono più contenuti rispetto al supermercato perché vengono abbattuti i costi delle intermediazioni e dei trasporti. Ne consegue che con la filiera corta si ha un maggior risparmio energetico e si preserva la biodiversità. Il mercato contadino, inoltre, consente un incontro diretto tra produttori e consumatori dove è possibile non solo la copra vendita di cibo di qualità ma anche lo scambio di idee, passioni e culture.

Il video è tratto dal sito del Mercato Contadino dei Castelli Romani

MERCATO CONTADINO CASTELLI ROMANI –

Frutta e verdura appena raccolta, olio, vino, mozzarelle di bufala, formaggi freschi e stagionati, pane lavorato con la pasta madre, uova di galline allevate all’aria aperta e altri prodotti, tra cui confetture e marmellate, farine e legumi, dolci da forno, fiori e piante, cioccolata dei frati trappisti e birre artigianali. Questi sono solo alcuni dei prodotti che potrete trovare nei vari comuni dove si svolge il Mercato Contadino dei Castelli Romani. Per chi si trova in zona, una buona occasione per scoprire questa realtà è sabato 10 settembre ai Parchi della Colombo, in Via Cristoforo Colombo 1897 a Roma, dove si svolgerà alle ore 10 un laboratorio gratuito del pane e verrà donata a tutti i visitatori la pasta madre.

DOVE SI SVOLGE IL MERCATO CONTADINO CASTELLI ROMANI –

Ecco in quali paesi e in che giorni ha luogo il Mercato contadino dei Castelli romani:

– Ariccia (mercoledì, sabato e domenica al parco dello Sporting Club Montegentile via delle Cerquette 65);

– Albano Laziale (sabato piazza Guerrucci e domenica Piazza Pia);

– Frascati (martedì e venerdì via Grotte Portella, 12 area Tor Vergata, Bar dolce-amaro);

– Genzano (sabato via Emilia Romagna);

– Grottaferrata (domenica, piazza De Gasperi);

– Pavona (sabato piazza Berlinguer);

– Rocca di Papa (giovedì piazza De Gasperi, ad appena 1 km da Squarciarelli, Grottaferrata);

– Roma Capannelle (domenica via Appia Nuova, 1245 nel piazzale dell’Ippodromo);

– Roma Infernetto (mercoledì e sabato via Cristoforo Colombo, 1897 ai Parchi della Colombo).

L’immagine di copertina è tratta dalla pagina Facebook del Mercato Contadino dei Castelli Romani

PER APPROFONDIRE: Emporio Rimini, il supermercato solidale dove non serve denaro per fare la spesa

Shares