Questo sito contribuisce all'audience di

Maschere con materiali di recupero: il progetto dagli allievi del liceo Boccioni-Palizzi di Napoli

Gli allievi del liceo Boccioni- Palizzi di Napoli hanno realizzato con materiali di recupero maschere africane decorate con sabbie naturali e ritratti ispirati a Bruno Murati, Picasso , Paul Klee e Mirò.

Condivisioni

MASCHERE CON MATERIALE DI RECUPERO –

Vecchie moquette, giornali, tappeti ormai rovinati: sono tantissimi spesso gli oggetti che abbiamo in casa e che conserviamo in soffitta in attesa di buttarli via. Materiali che consideriamo rifiuti e che invece possono avere una seconda vita e rivelarsi ancora utili. Ci sono alcune giovani designer che hanno creato addirittura una linea di borse e accessori con il riciclo delle vecchie moquette.

LEGGI ANCHE: Tante idee per non sprecare i vecchi barattoli di latta

Soprattutto, è fondamentale insegnare a bambini e ragazzi l’importanza del non spreco e del recupero dei materiali ancora utili: per ridurre il numero di rifiuti, rispettando l’ambiente. Un progetto importante portato avanti dai ragazzi delle classi prima e seconda del Liceo artistico statale “Boccioni-Palizzi” di Napoli coordinati dall’insegnante di materie artistiche Francesco Alessio.

Durante le lezioni di “Discipline plastiche”, gli alunni hanno riutilizzato le vecchie moquette, le bottiglie di plastica e il cartone per realizzare alcune speciali maschere creative: un modo per affinare la sensibilità visiva e creativa dei ragazzi e, allo stesso tempo, un passo importante per insegnare loro il rispetto dell’ambiente e delle sue risorse.

MASCHERE AFRICANE REALIZZATE CON IL RICICLO DEL CARTONE –

Gli allievi hanno ridisegnato i volti a grandezza naturale su cartone di recupero e con l’ausilio di colla termoplastica hanno ritagliato i diversi pezzi realizzando le parti tridimensionali. Per avvicinarsi, ancora di più, al mondo africano, le maschere sono state decorate con sabbia e terre colorate. In particolare, gli alunni hanno adoperato la sabbia marina raccolta in spiaggia e alcune polveri colorate mescolate a colla vinilica successivamente applicate con piccole spatole.

maschere-con-materiali-di-recupero-allievi-liceo-artistico-boccioni-palizzi-napoli (2)

MASCHERE MODERNE REALIZZATE CON MOQUETTE –

La seconda attività di riciclaggio delle classi prime ha visto invece come sfondo un contesto più moderno: ci allontaniamo infatti dalle culture primitive per spostarci verso il mondo della pittura. Le facce riprodotte ricordano i disegni di Bruno Munari ma non solo, troviamo anche riproduzioni di Picasso, Paul Klee e Mirò. Le maschere sono realizzate su cartone di misura 20 x 20 cm, decorati con scampoli di moquette, utilizzata precedentemente per eventi fieristici, e incollati con colla vinilica.

maschere-con-materiali-di-recupero-allievi-liceo-artistico-boccioni-palizzi-napoli (1)

MASCHERE REALIZZATE CON IL RICICLO DELLE BOTTIGLIE DI PLASTICA –

Gli alunni hanno riutilizzato i flaconi vuoti in cui vi erano contenuti i detersivi e li hanno trasformato in tante creative maschere. Le varie parti del volto delle maschere sono state realizzate mediante il recupero di bottiglie di plastica e i vari pezzi sono stati assemblati mediante l’utilizzo di colla termoplastica.

maschere-con-materiali-di-recupero-allievi-liceo-artistico-boccioni-palizzi-napoli (3)

 

LE CREAZIONI REALIZZATE CON IL RICICLO DAGLI ALLIEVI DEL LICEO BOCCIONI-PALIZZI DI NAPOLI:

Il progetto è in concorso per l’edizione 2016 del Premio Non Sprecare. Per conoscere il bando e partecipare vai qui!

Se il progetto ti è piaciuto condividilo su Facebook, Twitter e G+!

PER APPROFONDIRE: Come riciclare le bottiglie di plastica, tre progetti creativi e semplici da realizzare

LEGGI ANCHE: