Maria Paola Chiesi: il progetto per piantare alberi a Parma
Questo sito contribuisce all'audience di

Donne che piantano alberi: Maria Paola vuole circondare Parma di verde

L’obiettivo è di arrivare a un albero ogni abitante. Un Consorzio con imprenditori e semplici cittadini della zona porta avanti il progetto. E le piante arrivano davvero

Nel lontano 2004 una straordinaria donna kenyota, Wangari Maathai, vince il Nobel per la pace. Non aveva fatto alcuna, clamorosa azione diplomatica per evitare conflitti e guerre civili. Ma da ecologista e leader dell’associazione «Cintura verde» era riuscita a fare uno dei gesti più rivoluzionari possibile: piantare alberi. Dare ossigeno a un mondo dove l’aria sembra sempre più avvelenata.  Purtroppo Wangari Maathai è scomparsa nel 2011, ma da allora, a distanza di anni e grazie al suo esempio, sono tante le donne nel mondo che combattono in prima fila a favore del verde guidando movimenti, associazioni e organizzazioni che hanno lo scopo fondamentale di piantare alberi. E anche gli uomini si danno da fare, basti pensare al bellissimo progetto di Stefano e Lorenzo, 82 e 22 anni.

MARIA PAOLA CHIESI ALBERI A PARMA

A Parma, per esempio, l’imprenditrice Maria Paola Chiesi, 52 anni, madre di tre figli, pensa in grande. E vola molto più alto delle promesse del G20 dove l’unica cosa i grandi del mondo sono riusciti a promettere (senza impegno) è appunto piantare alberi. Maria Paola vuole circondare Parma di verde e ha l’obiettivo di arrivare a quota 200mila entro il 2026. Significherebbe un albero ogni abitante: record europeo.

LEGGI ANCHE: Perché piantare alberi, 10 motivi per averli sempre e ovunque a portata di mano

CONSORZIO KILOMETROVERDE

Lo strumento che la donna sta utilizzando, cercando di coinvolgere il più possibile tutte le energie sul territorio, è il Consorzio Kilometroverde Parma. Ne fanno parte le più importanti aziende dell’area, in qualità di soci fondatori e sostenitori (in tutto 45 adesioni), ma sono previsti anche contributi di singoli cittadini. Nel mese di novembre del 2020 sono arrivate le prime piantagioni: 90 alberi presso l’Istituto Itis “Leonardo da Vinci” di Parma, 400 alberi nel “Bosco urbano” di San Secondo parmense, 150 alberi presso il campus Scienze e Tecnologie dell’università di Parma. Nella primavera del 2021, nella montagna parmense, in un’area agricola dove un tempo si trovava una cava d’argilla, sono stati messi a dimora ben 1.360 alberi, altri 1.000 alberi sono stati piantati nel quartiere residenziale Parma Mia ed è stato creato un corridoio verde di 11 chilometri sull’autostrada A1 in prossimità delle uscite di Parma.

 Le immagini sono tratte dalla pagina Facebook Kilometroverdeparma

LE STORIE DI CHI PIANTA ALBERI E SI PRENDE CURA DEL VERDE URBANO:

  1. Piantare e adottare gli alberi, l’ultima moda di cittadini che amano il verde. E fanno i giardinieri urbani (foto)
  2. A Berlino i cittadini adottano e curano gli alberi nei loro rispettivi quartieri
  3. L’uomo che salva gli alberi si chiama Fiorenzo Caspon. Vive nel trevigiano
Share

<