Questo sito contribuisce all'audience di

Bici, un Manuale ci insegna tutto. Per esempio: come ripararla a basso costo

Gli itinerari più sicuri e più belli, ma anche poesie e disegni per attraversare le città con le due ruote. Come riparare la bici a basso costo e come curarla fai da te.

di Posted on
Condivisioni

MANUALE DI SOPRAVVIVENZA CICLICA URBANA –

“Riprendersi le strade. Per tornare ad abitarle. Scegliere un percorso casa-lavoro per il piacere che si prova ad attraversarlo, e non solo per arrivare. Affezionarsi ai luoghi, ai simboli, alle atmosfere“. Questa, in estrema sintesi, l’essenza della filosofia del ‘Manuale di Sopravvivenza Ciclica Urbana’, scritto da Luca Espy (ed. Terre di Mezzo), dedicato a un’approfondita disamina della cultura, delle testimonianze e prodigo di consigli per chi, consapevole che uno stile di vita sano si fonda anche su scelte chiare in termini di mobilità urbana, ha scelto di affrontare quotidianamente il traffico di Milano, Roma, Vicenza, Torino, Bologna e Firenze non a bordo della sua quattroruote, ma in sella alla propria bicicletta.

LEGGI ANCHE: Mobilità sostenibile, decalogo di convivenza tra ciclisti e pedoni

COME RIPARARE LA BICICLETTA A BASSO COSTO –

Attraverso poesie, disegni, descrizioni degli itinerari più sicuri – e quindi gradevoli – per attraversare le principali metropoli nostrane, il manuale contiene anche una preziosa lista dei principali appuntamenti, delle associazioni legate al bici-attivismo, nonché dei luoghi – a partire dalle ciclofficine popolari e autogestite – in cui è possibile riparare la bici a basso costo e acquisire le competenze di base per una manutenzione fai da te, e include un saggio sul ruolo della bici nei movimenti politici, sulla falsariga di un altro testo fondamentale per gli adepti delle due ruote nel contesto urbano, ‘Critical Mass. L’uso sovversivo della bicicletta’, di Chris Carlsson (Ed Feltrinelli), dove viene ripercorsa la genesi e lo sviluppo del movimento Critical Mass.

CRITICAL MASS –

Grazie alla lettura di questa sorta di Bibbia dedicata gli adepti del velocipede, si scoprono interessanti informazioni su un movimento che, dal primo raduno tenutosi a San Francisco nel 1992, non ha smesso di crescere negli ultimi anni, raggiungendo popolarità a livello globale – i primi eventi del genere hanno avuto luogo in Italia nel 2002, originariamente a Milano, e poi anche a Roma. Autorganizzato e spontaneo per definizione, l’appuntamento della Critical Mass prevede che i ciclisti si mettano in movimento sulle strade urbane, l’ultimo venerdì sera del mese, formando un blocco compatto e occupando una o più corsie stradali muovendosi alle velocità tipiche del ciclismo non agonistico (da 10 a 20 km/h). È evidente che il successo dell’iniziativa – ovvero, creare un’oasi di bassa velocità, sicurezza e socialità per i ciclisti – dipende fortemente dal numero di partecipanti che si presentano di volta in volta nel punto di incontro convenuto.

COME VENDERE LA PROPRIA AUTO ONLINE –

Se quindi anche voi doveste trovarvi imbottigliati in un’arteria urbana improvvisamente interrotta dal (volutamente) lento incedere dei ciclisti, è d’obbligo la calma; spesso infatti si registrano manifestazioni di insofferenza degli automobilisti nei confronti della moltitudine su due ruote che provocatoriamente rivendica il proprio diritto a circolare in piena sicurezza su strade di solito dominate dai veicoli a motori. Nel caso in cui invece abbiate un moto di empatia, e decidiate che è finalmente giunto il momento di passare anche voi dalle quattro alle due ruote, ricordate che la strada è decisamente in discesa: grazie alle numerose piattaforme per la compravendita online di auto usate, come ad esempio Vendo-auto.it, protagonista negli ultimi mesi di una rapida crescita su tutto il territorio nazionale, è infatti possibile riuscire a valutare e vendere la propria vettura in tempi celerissimi e alle migliori condizioni. Addio auto, e buona pedalata a tutti!

PER APPROFONDIRE: Vacanze in bicicletta, 10 consigli utili