Questo sito contribuisce all'audience di

Il riciclo creativo per un albero di Natale davvero green

di Posted on
Condivisioni

Secondo il Codacons quest’anno, complice la crisi economica e clima sfavorevole, saranno addobbati per il Natale più abeti di plastica e meno abeti veri. Ossia 6 alberi su 10 saranno di plastica. Infatti, lo scorso anno le famiglie hanno acquistato 10milioni di alberi, di cui 5milioni importati e provenienti dal Nord Europa. Di questi, il 30% proviene da Norvegia, Finlandia e Svezia, mentre per questo 2011 pochissimi alberi arriveranno dalla Danimarca a causa dell’inverno troppo mite e del cambio sfavorevole. Forse, si rende necessaria una terza via, alternativa sia all’abete vero sia all’abete in plastica che utilizzi materiali di riciclo. Nella gallery sotto trovate alcuni esempi in cui sono stati adoperati tronchi in bambù, sedie, bottiglie di plastica, libri, elenchi del telefono, scala in legno.

Spiega Marco Roselli, presidente del Consorzio di vivai del Casentino, che con i suoi 150 ettari di boschi è il più grande in Italia:

I vivai hanno prodotto circa un milione di abeti, 500 mila in meno rispetto alla richiesta del mercato noi ad esempio in provincia di Arezzo ne abbiamo venduti 350 mila e la domanda è di 500 mila. La grande distribuzione ce li paga 6 euro a pianta. Troppo poco. Infatti la produzione si è ridotta del 20 per cento negli ultimi dieci anni. Sono sparite le piccole aziende montane a conduzione familiare, gestite da pensionati. Per loro non è più conveniente.