Green Art a Bologna, il murale che purifica l'aria | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Green Art a Bologna, il murale che purifica l’aria

di Posted on
Condivisioni

Un murale che combatte lo smog. Lo ha realizzato a Bologna Andreco, ingegnere ambientale. Grazie alla particolare vernice usata la singolare opera d’arte riesce a liberare l’atmosfera da elementi tossici come il monossido d’azoto. Una notizia molto piacevole per gli amanti dell’ambiente come i lettori di Non Sprecare. Ecco come la riporta Repubblica.it. 

Se un writer è pure un ingegnere ambientale, non può che venir fuori un’opera insolita. E infatti Andreco, il "graffitaro" in questione, alla fantasia unisce l’amore per la natura. E’ stato terminato domenica 5 agosto a Bologna il primo dipinto murale che depura l’aria. Proprio così: la vernice utilizzata ha delle molecole che riescono a liberare l’atmosfera da elementi tossici come il monossido d’azoto dei gas di scarico delle auto.

L’opera in questione, non a caso, è un albero, dipinto in via dello Scalo, periferia di Bologna. E si comporta proprio come una pianta naturale: grazie alle speciali vernici fotocatalitiche usate da Andreco, depura l’aria e aumenta la qualità ambientale nell’area urbana.

Il dipinto è ispirato all’albero filosofico che nel XV secolo era un simbolo per gli alchimisti, ai lati sono rappresentati un uovo e un minerale, che per l’artista simboleggiano la materia organica e quella inorganica. Andreco è anche ingegnere ambientale che lavora spesso con concetti legati all’ecologia e la sostenibilità ambientale. Di recente ha prodotto una scultura antropomorfa completamente composta di piante, che è stata esposta a New York ed è stata parte dell’esposizione "WE Folk" in programma al Festival Drodesera, vicio a la Centrale Fies (Dro) terminato il 28 luglio scorso.