Grano saraceno: proprietà, benefici, utilizzi, controindicazioni e ricette | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Grano saraceno: proprietà, benefici, utilizzi, controindicazioni e ricette

Adatto ai celiaci perché privo di glutine. Vanta innumerevoli proprietà benefiche. Lo si può utilizzare nella preparazione di gustose e salutari ricette.

Ultimo aggiornamento il 14.09.2021 alle 16:12

Il grano saraceno, Fagopyrum esculentum, non è un vero e proprio cereale (non appartiene alle Graminacee) nonostante gli utilizzi in cucina siano simili. Ma è uno pseudo cereale della famiglia delle Poligonacee. La pianta è originaria dell’Asia e si è diffusa in Europa nel Tardo Medioevo. Le coltivazioni italiane odierne sono concentrate principalmente in Valtellina e Trentino. Privo di glutine, ideale quindi per sostituire i cereali in caso di celiachia e intolleranze a questa sostanza, è anche ricco di proprietà nutritive. Scopriamo tutto ciò che c’è da sapere sul grano saraceno e qualche ricetta.

GRANO SARACENO

Originario dell’Asia orientale dove veniva coltivato “almeno dal 2°- 1° secolo a.C.”, secondo quanto riporta Accademia del Pizzocchero di TegliO, raggiunse l’Europa centrale intorno al 1400. Mentre in Italia arrivò probabilmente agli inizi del 1500, epoca in cui era già noto in Veneto con il nome di “frumentone”. Pseudo cereale dalle innumerevoli proprietà benefiche, buono e salutare.

PROPRIETÀ E BENEFICI DEL GRANO SARACENO

Ricco di proprietà antiossidanti e antinfiammatorie grazie alla rutina, ma anche di ferro, selenio, zinco, magnesio, potassio, sodio e amminoacidi come la lisina, il triptofano, la treonina. Privo di colesterolo e di glutine, quindi adatto anche a chi soffre di intolleranze alla sostanza o di celiachia. Ottimo rimedio contro la stanchezza e il deperimento organico, sottolinea la dott.ssa Marina Ottaviani.

Apporta molta energia, contiene proteine ad alto valore biologico, aiuta a mantenere sotto controllo il colesterolo e la pressione alta. Ed è ricco di fibre utili per la salute dell’intestino.

100 grammi contengono circa 320 calorie e circa 3 grammi di grassi principalmente insaturi, quindi un contenuto molto ridotto. E ancora 70 gr di carboidrati, 13 grammi di proteine ricche di lisina, numerose vitamine B utili per la pelle, folati, circa 13 grammi di proteine.

Ricapitolando, il grano saraceno è:

  • antiossidante
  • antinfiammatorio
  • ottimo contro il colesterolo cattivo e la pressione alta
  • energizzante
  • utile per regolare l’intestino grazie alle fibre
  • consigliato in caso di celiachia visto che è privo di glutine
  • utile contro la ritenzione idrica grazie al potassio

UTILIZZI DEL GRANO SARACENO

Lo si può utilizzare in chicchi cuocendolo in modo simile ai cereali oppure sotto forma di farina di grano saraceno utilizzata, per esempio, nella preparazione della polenta taragna e di altri prodotti tradizionali come i famosi pizzoccheri. 

Il grano saraceno in chicchi viene spesso utilizzato per preparare minestre e zuppe, ma è importante lavarlo prima in acqua fredda, scolare i chicchi e tostarli per alcuni minuti prima di cuocerli in acqua calda.

La farina di grano saraceno talvolta viene mescolata con altre farine per produrre pane e dolci che necessitano di lievitazione. Quindi bisogna verificare sempre sull’etichetta se si tratta di farina di solo grano saraceno, senza glutine e adatta ai celiaci.

CONTROINDICAZIONI DEL GRANO SARACENO

È possibile essere allergici al prodotto e se lo si sospetta, “per la diagnosi si può fare una cutireazione con il grano saraceno o un dosaggio delle IgE specifiche (RAST)”, spiega IAL (Istituto Allergologico Lombardo).

Fate attenzione anche alla farina di grano saraceno perché come già detto se è mescolata ad altri tipi di farina a base di cereali può essere pericolosa in caso di celiachia o intolleranze al glutine. Altre controindicazioni riguardano le persone che seguono terapie anticoagulanti. In ogni caso, prima di consumarlo in caso di disturbi di vario genere, è meglio consultare il medico.

RICETTE CON IL GRANO SARACENO

Sono numerose le ricette che lo vedono protagonista, dalle classiche zuppe ai burger, dalle polpette agli sformati, ma anche dolci.

Grano saraceno con verdure

Yayamilla sul proprio canale youtube ci spiega come preparare un primo piatto a base di grano saraceno e verdure. Yayamilla utilizza i seguenti ingredienti:

  • 160 gr di grano saraceno decorticato bio
  • acqua
  • aglio
  • peperoncino di cayenna
  • funghi
  • peperoni rossi
  • zucchine tagliate sottili
  • olio EVO
  • sale
  • prezzemolo
  • curcuma
  • pepe nero.

I vari ingredienti vanno fatti saltare in padella mentre il grano saraceno va cotto in acqua bollente per 18 minuti. Dopodiché lo si versa nella stessa padella delle verdure e si mescola bene.

Potete utilizzare il grano saraceno anche nella preparazione dei plumcake, ottimi per una colazione a prova di salute, seguendo la nostra ricetta. 

RICETTE IMPERDIBILI ADATTE A TUTTI, ANCHE VEGAN E GLUTEN FREE:

 

Share

<