Questo sito contribuisce all'audience di

Una gonna fai-da-te, il metodo per farla in casa. Con avanzi di stoffa e anche da un ombrello rotto (foto)

Emmanuelle Filibert mostra il procedimento nel libro Slow Fashion. Ma anche da un paio di pantaloni si può ricavare una gonna nuova. Divertendosi.

di Posted on
Condivisioni

GONNA FAI DA TE

La stoffa di un qualsiasi indumento che non indossate più. Un vecchio paio di pantaloni ormai fuori taglia per il vostro fisico. E perfino il tessuto impermeabile di un ombrello rotto. C’è davvero da divertirsi con il riciclo creativo per fare in casa una gonna originale e unica.

LEGGI ANCHE: Riciclo creativo, tante idee per trasformare le vecchie camicie in nuovi indumenti e accessori

GONNA FAI DA TE CON MATERIALI DI RICICLO

  • Emmanuelle Vibert, nel suo libro “Slow Fashion” (edizioni Terre di mezzo), insegna come fare una gonna usando vestiti che avete in casa e non usate più, come un maglione o una camicia. Tagliate, dunque, 8 quadrati i cui lati misurino 30 cm e procuratevi anche un elastico che userete alla fine. A questo punto, cucite gli otto quadrati a due a due e poi cucite insieme le due coppie così formatesi, per realizzare un rettangolo; poi cucite insieme i lati corti del rettangolo affinché si formi un cilindro. A questo punto, lungo la vita della gonna cucite un orlo nel quale farete passare l’elastico. Poi, dovete indossare la gonna, verificare quanto debba essere lungo l’elastico e fare un nodo laddove esso deve fermarsi. Per evitare che il tessuto usato (ad esempio la lana o il cotone) si disfi, orlate la parte inferiore della gonna. A questo punto, non vi resta che inserire l’elastico, servendovi di una spilla di sicurezza, da legare ad un capo di esso, che così potrete far passare agevolmente lungo tutta la circonferenza dell’orlo. Quando l’elastico sarà uscito dall’altra parte, fate un nodo con le due estremità dello stesso, per concludere il lavoro.
  • Se in casa avete un ombrello rotto, non gettatelo via, perché potete ricavarne una gonna niente male. Recuperatene il tessuto impermeabile senza disfarvi dei gancetti di gomma dei raggi. Tagliate il centro del tessuto facendovi un foro perché lì passerà il vostro bacino; procuratevi una fascia elastica, prendete la misura del vostro bacino, applicatela alla vita della gonna, cucite e fate l’orlo con ago e filo: il gioco è fatto.
  • Prendete un paio di pantaloni che non indossate più, soprattutto se sono di una taglia più grande della vostra. Tagliate la stoffa in eccedenza e ricucitela insieme, adattandola al vostro girovita. Dopodiché, rimuovete le gambe del pantalone all’altezza del cavallo e poi procuratevi un’altra striscia, di circa 15 cm di larghezza, di una stoffa diversa oppure tagliandola via dalle gambe che avete rimosso (calcolando 1,5 cm in più, per l’abbondanza delle cuciture): la stoffa ulteriore vi servirà per completare la lunghezza della gonna. Spillate questa stoffa al bordo della gonna, lasciando l’extra all’interno. Girate la gonna e cucitela, a mano o con la macchina da cucire. Se volete potete aggiungere delle decorazioni, dei merletti o qualunque altra cosa vi aiuti a rendere più bella la vostra creazione.

TANTE IDEE PER NON SPRECARE L’ABBIGLIAMENTO:

  1. Moda e riciclo, così dai rifiuti tessili nasce un’intera collezione (foto)
  2. Riciclo creativo dei guanti spaiati e vecchi: tante idee originali e curiose | Foto
  3. Riciclo creativo: come trasformare una vecchia t-shirt in un bikini
  4. Accessori moda fatti a mano dalle nonne, quando il talento non invecchia (Foto)
  5. Mozziconi di sigarette, invece di finire a terra così diventano fibre per vestiti di moda (foto)