Gioco online contro lo spreco alimentare - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Online il videogioco contro lo spreco alimentare: per imparare a compiere scelte non sprecone

Protagonista del gioco è Giulia, che, con la sua famiglia, deve compiere scelte non sprecone dalla colazione alla cena. Meno si spreca, più si vince. E così si impara a non buttare il cibo, divertendosi.

Un videogioco contro gli sprechi di cibo, per grandi e piccini. Disponibile gratuitamente sulla piattaforma piusaipiusei.org, nell’ambito del progetto omonimo finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico. Obiettivo è fornire una guida divertente e interattiva ai consumatori in tema di spreco alimentare, fornendo risposte ludiche alle domande che chiunque si pone ogni giorno: «Sarà ancora buono?», «Lo butto?», «Ha superato la data di scadenza, che faccio?», «Ho cucinato troppo, e adesso?»

LEGGI ANCHE: A Grottammare il cibo non si spreca: in arrivo le doggy bag anche in mensa

GIOCO ONLINE CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE

Sviluppato in collaborazione con Confconsumatori e un team di esperti, il videogame prende spunto dalla realtà quotidiana: la protagonista, Giulia, va guidata dal momento della colazione fino alla sera, consentendole, attraverso la nostra interazione, di fare le scelte migliori in tema di spreco alimentare, con l’obiettivo di totalizzare il punteggio più alto mediante decisioni consapevoli e non sprecone.

Giocando, infatti, si aiutano i giocatori-consumatori a riflettere sulle abitudini di ciascuno in tema di consumo alimentare e spreco, si offrono strumenti pratici, consigli e pillole di buonsenso, aiutando i giocatori a correggere i comportamenti e le scelte errate e a rafforzare le decisioni ecologiche e anti-spreco.

Le avventure di Giulia e la sua famiglia sono parte di un più ampio progetto che punta a rafforzare la sostenibilità alimentare e ridurre il gap di informazioni sul benessere e la sicurezza alimentare: un vero e proprio spazio web interattivo con tante curiosità sul cibo, su una dieta bilanciata, sulla corretta composizione dei pasti e la spesa sostenibile, sulle etichette alimentari, ma anche sulle possibili frodi e fake news a tema cibo. Infine, con un semplice accesso a Facebook, ognuno potrà interagire liberamente con esperti nutrizionisti e con altri consumatori per chiedere consigli e confrontarsi su abitudini di spesa e di alimentazione.

gioco online contro lo spreco alimentare

PER APPROFONDIRE: Zero Waste Food: il progetto contro lo spreco alimentare nelle scuole di Provaglio D’Iseo

GIOCHI CONTRO LO SPRECO DI CIBO

Tuttavia il progetto Più sai più sei non è l’unico ad aver sviluppato un gioco per trattare il tema dello spreco alimentare in forma ludica e divertente: negli anni i giochi contro il food-waste sono stati tanti, dai giochi da tavola agli esperimenti di percorsi digitali.

Lottare contro lo spreco alimentare e combattere contro la fame nel mondo è uno degli obiettivi principali anche di Action Aid, che da due anni sviluppa e promuove l’iniziativa “Momenti da non sprecare”, campagna che vuole coinvolgere studenti e studentesse delle scuole contro lo spreco alimentare. Più di novecento scuole e 640mila tra alunni, docenti e famiglie partecipanti, non solo in Italia ma anche in Polonia e Slovacchia, hanno ricevuto un kit didattico contenente un album illustrato interattivo La mia cucina antispreco,  che permette di condividere il progetto con i familiari, ed il gioco Nella nostra cucina non si spreca!, con un tabellone e 12 carte per esercitarsi al non spreco con un vero e proprio gioco dell’oca.

Tra gli altri, è stato presentato, in occasione dell’Expo 2015, SPRECARE NON VALE!, iniziativa di edutainment, promosso  sulla nuova piattaforma digitale Scuola Channel. Rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, il progetto permette di avvicinare gli studenti al concetto di spreco in tutte le sue forme, sviluppando percorsi diversi in base alle età dei partecipanti attraverso una modalità interattiva, multimediale e multidisciplinare, che utilizza la didattica on-line unendo nel canale Scuola Channel divertimento e apprendimento.

(Immagine in evidenza e a corredo del testo tratta da Confconsumatori.it)

NON SPRECARE CIBO: 

 

Shares