Fichi secchi: la ricetta per farli in casa. | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Fichi secchi: la ricetta per farli in casa

Vanno puliti, asciugati ed essiccati in pieno sole. O nel forno a 60 gradi. Come capire quando sono pronti

Difficoltà: bassa
Tempo di preparazione: pochi minuti, in relazione al numero dei fichi
Tempo di essicazione: 4 ore circa nel forno, 4 giorni circa al sole

Chi non ama i fichi? Forse perché la loro stagione è così breve, quando arrivano sulla tavola è sempre un grande piacere per il palato.

Dolcissimi, saporiti, sono il generoso regalo di un albero che cresce spesso spontaneo, cresce ovunque e ha pochissime esigenze: fateci caso, si vedono alberi di fichi scaturire da rocce verticali o posizionati in posti quasi irraggiungibili

Per nostra fortuna, c’è chi ci pensa, pianta l’albero in posizione comoda, e al momento giusto raccoglie i suoi frutti deliziosi, e c’è chi dispone di una pianta intera, così da trovarsi, all’inizio di settembre, con un esubero di frutti.

Per NON SPRECARE, si può preparare la classica confettura oppure farli seccare, al sole o nel forno.

ESSICAZIONE AL SOLE (se si può contare su tempo stabile, ben caldo e molto soleggiato per alcuni giorni):

  1.  Scegliete fichi sani e al giusto grado di maturazione

fichi secchi

  1. Pulite i fichi interi con un panno asciutto o appena umido, per non aumentare ulteriormente l’umidita
  2. Posizionateli, interi o tagliati a metà, senza dividerli, su un supporto che possa assorbire il liquido che rilasceranno: eventualmente proteggete con un foglio di cartaforno

fichi secchi

fichi secchi

  1. Copriteli con un panno, un foglio di cartone o una retina, ovvero qualcosa che li protegga da polvere e insetti, ma lasci passare bene il calore
  2. Metteteli in pieno sole, appoggiati in piano, e girateli una volta durante la giornata
  3. Alla sera ricordatevi di ritirarli in casa, per sistemarli al sole il giorno dopo, e così per alcuni giorni, finché non appariranno asciutti e raggrinziti

AVVERTENZE IMPORTANTI

Se notate un minimo accenno di muffa, eliminate subito il fico, o il mezzo fico, guasto, pena la contaminazione di tutti gli altri, in poco tempo
Non dimenticate di ritirarli alla sera, perché l’umidità della notte, a parte vanificare il lavoro del giorno, aumenta il rischio della formazione di muffe

ESSICAZIONE IN FORNO ELETTRICO VENTILATO:

1. Anche in questo caso, la scelta deve essere per frutti sani e maturi al punto giusto
2. Accendete il forno a 60 gradi circa
3. Sistemate i fichi tagliati a metà (si cerca di limitare l’uso dell’energia) sulla gratella del forno, posizionando la leccarda al di sotto per raccogliere il liquido rilasciato

fichi secchi

fichi secchi

4. Girate i fichi ogni tanto
5. I fichi sono pronti quando, anche in questo caso, appariranno abbastanza asciutti all’interno e raggrinziti all’esterno

fichi secchi 6

fichi secchi

 

AVVERTENZE IMPORTANTI

Non sottovalutate questo procedimento, l’essicazione in forno va seguita con attenzione, non è concesso distrarsi né allontanarsi per più di dieci, quindici minuti, perché si rischia che qualche angolo dei frutti ossa bruciare, rilasciando un sapore poco gradevole
Se avete cominciato l’essicazione al sole, ma il tempo vi tradisce, potete continuarla nel forno senza rischi

CONSERVAZIONE

  • Fate raffreddare perfettamente i fichi, controllando così che siano veramente asciutti (nel dubbio, potete metterli in forno o al sole ancora un po’ di tempo)
  • I fichi secchi sono ottimi da soli, ma si possono arricchire inserendo una mandorla o un gheriglio di noce nella polpa, per poi richiuderli
  • Trasferiteli in barattoli di vetro ben chiusi o, se possibile, in confezioni sottovuoto, e conservateli al buio
  • Trattandosi di una preparazione casalinga, controllate i primi giorni, e poi ogni tanto, il grado di conservazione
  • Ovviamente chi possiede un essiccatore sarà facilitato, seguendo le istruzioni dell’elettrodomestico

NOTE

Con questo procedimento potete seccare altra frutta, come mele o prugne. Le mele devono essere tagliate a fettine sottili (si otterranno le chips), le prugne vanno aperte e private del nocciolo. Ovviamente i tempi cambiano sensibilmente, secondo le dimensioni della frutta
In questo momento in cui l’energia è costosa, ed è necessario risparmiarla, si può essere tentati dall’insistere nell’essicazione all’aperto. Bisogna però fare attenzione a non trascinare per troppi giorni il procedimento, pena il deterioramento dei frutti

RICETTE CON FRUTTA E VERDURA:

Ricetta
Nome Ricetta
Fichi secchi
Autore
Pubblicato il
Tempo preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
Share

<