Questo sito contribuisce all'audience di

Cremolato al caffe’ fatto in casa

di Posted on
Condivisioni

Quando andate al bar non sapete resistere al cremolato al caffè, quella mousse ghiacciata che gira costantemente in bella vista nei granitori? Ma vi siete mai chiesti cosa c’è dentro? Spesso (ma non sempre), per realizzare creme ghiacciate come quelle comunemente vendute nei bar vengono usati oli vegetali aggiunti, addensanti di varia origine, coloranti ed emulsionanti artificiali, che certamente non vanno d’accordo con la salute!

Ecco allora una ricetta semplice e salutare per realizzare in casa il cremolato al caffè (noto anche come coppa del nonno o cremina), da servire a fine pasto, o al posto del gelato durante i caldi pomeriggi estivi.

Ingredienti per 6 coppette: 

  • 3 uova grandi (da allevamenti a terra) 
  • 5 cucchiai di zucchero 
  • un pizzico di bicarbonato di sodio 
  • 500 ml di panna da montare 
  • un bicchiere di caffè

Preparate una moka da due tazzine, versate il caffè in un bicchiere e lasciatelo freddare completamente.  
Poi, rompete le uova, dividendo accuratamente i tuorli dagli albumi; mettete i rossi in un contenitore alto e stretto, aggiungete lo zucchero e montate con una frusta fino a quando il composto non sarà diventato chiaro e spumoso.  
Aggiungete il bicchiere di caffè freddo e miscelate ancora con la frusta per 2-3 minuti. Poi coprite il contenitore e mettete in frigorifero.

A parte, sempre con le fruste, montate gli albumi con il bicarbonato di sodio fino a quando il composto non sarà fermo e compatto.  
Riprendete il contenitore che avevate messo in frigo e aggiungeteci i bianchi montati a neve. Miscelate e mettete nuovamente in frigorifero per qualche minuto.

A questo punto, non resta che montare la panna e aggiungerla al composto, mescolare bene e riporre il contenitore in freezer per circa 7 ore, mescolando la crema di caffè ogni 2 ore, per renderla omogenea.  
Trascorse le 7 ore, tirate fuori il vostro cremolato dal freezer e servite in coppette!

Fonte: GreenMe