Consigli per vacanze con neonati - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Vacanze con neonati: consigli e dove andare

Quando fare il primo viaggio con il bebè. Come si sceglie il posto giusto in montagna o al mare

di Posted on

Vacanze con i neonati. Si possono fare? E da quando? Molti genitori si lasciano impaurire dalle solite Cassandre di turno e preferiscono non portare i bebè con loro in vacanza.

VACANZE CON NEONATI

In inverno fa troppo freddo. In estate c’è il rischio dell’eccesso di caldo. E allora per evitare pericoli, meglio stare a casa. Ma se il consiglio di stare a casa potrebbe essere giusto e condivisibile per far abituare il bambino alle routine della casa, nello sesso tempo il neonato deve abituarsi ai genitori e ai loro ritmi. Lo scambio deve essere circolare e reciproco. Se non ci sono problemi il neonato può uscire nella fascia o nel marsupio insieme ai neogenitori, oppure in carrozzina, avendo cura di apporre le retine anti zanzare e vestire il piccolo con un abbigliamento leggero e un lenzuolo. Molti sono gli alberghi family free che offrono ai genitori di bambini piccoli il confort di una casa con l’arricchimento dell’offerta vacanziera dato da seggiolini per la pappa, biberoneria aperta 24 su 24, possibilità di aree attrezzate per allattamento e cambio pannolino sia al mare che in montagna. Non c’è motivo dunque per non partire anche con un bambino piccolo.

consigli-vacanze-con-neonati (2)

VACANZE IN MONTAGNA CON I NEONATI

La montagna, con la sua aria fresca e leggera, il verde riposante e le passeggiate è l’ideale per sfuggire alla calura. Ricordiamo però che i neonati hanno una temperatura corporea e una termoregolazione diverse dagli adulti, per questo è bene coprirli con tutine lunghe, lenzuola e copertine.

VACANZE AL MARE CON NEONATI

Per quanto riguarda i neonati e il mare è bene ricordare che è meglio non esporre il piccolo ai raggi diretti del sole nemmeno nelle ore più fresche, se vogliamo passeggiare con lui sulla spiaggia meglio coprirlo con un asciugamano di lino. Le ore migliori per portare il piccolo in spiaggia sono dalle 8 alle 11 e dalle 17 in poi. Non utilizzare mai le creme solari sui neonati poichè la loro pelle è delicata e le protezioni con i loro filtri chimici potrebbero essere troppo aggressive. Meglio coprire il piccolo con t-shirt e pantaloncini e un lenzuolino.

QUANDO FARE IL PRIMO VIAGGIO CON UN NEONATO?

Aspettate almeno 10 giorni dopo la nascita perché questo è un periodo delicato ed è sempre meglio avere il pediatra il più vicino possibile, anche per monitorare la situazione.

DOVE ANDARE IN VACANZA CON UN NEONATO IN ITALIA?

Dalle montagne al mare, dalla campagna alla città, le possibilità sono innumerevoli. L’importante, ovunque decidiate di andare, è proteggere il neonato adeguatamente, seguendo i suggerimenti che vi abbiamo fornito.

  • Caorle e Lignano hanno grandi spiagge attrezzate e servizi baby-sitting. Ideali per una vacanza al mare.
  • Ischia è un’isola a portata di famiglie con bambini piccoli, soprattutto se alloggiate in un Family Hotel.
  • L’Alto Adige è uno scrigno di meraviglie e sono numerose le strutture appositamente pensate per le famiglie con bambini. Ideale per una vacanza tra i monti!

COSA PORTARE IN VACANZA PER UN NEONATO

A parte gli abiti, che dovranno essere adatti al clima del luogo di vacanza prescelto, portatevi appresso:

  • biberon
  • pomate per eventuali infiammazioni della pelle
  • un antipiretico in caso di occorrenza, che andrà comunque somministrato dopo aver parlato con il pediatra
  • salviette umide
  • pannolini
  • bavaglini

COME COMPORTARSI CON UN NEONATO IN VACANZA

Come comportarsi allora nelle varie situazioni? Ogni genitore sa che uscire con un neonato è un’impresa: bisogna portare con sé l’occorrente per il cambio del pannolino e dei vestitini, la pappa, l’acqua e gli accessori com passeggino o carrozzina, marsupio o fascia. Questo non vuol dire che, anche rimanendo in città, bisogna evitare di uscire. È bene che il piccolo abbia nuovi stimoli e che stia all’aria aperta, passeggiare al parco e rimanere sotto le fronde dell’albero che si muove al vento è come guardare la tv per un neonato. Non dimentichiamo che per loro ogni cosa è una scoperta: la sirena della polizia, il campanello del panettiere, il rumore del portone che si apre e si chiude, le voci delle persone in strada. Non priviamolo di queste sensazioni.

PER SAPERNE DI PIU’: Cosa serve veramente a un neonato? Consigli per accogliere un bebè felice senza sprechi

Share

LEGGI ANCHE:

<